Segui Keblog su Facebook:

Si ispira ad una ballerina, la scultura in acciaio dello scultore cubano Rafael San Juan. Dai suoi 8 metri di altezza osserva i passanti che percorrono il lungomare dell’Avana, a Cuba, nel tratto tra Galiano e Malecón. Chiamata Primavera, la scultura si ispira alla prima ballerina del Balletto Nazionale Cubano, Viengsay Valdés, di cui coglie il dinamismo, la flessuosità e la sensualità.

San Juan, che realizza l’opera per la Biennale dell’Avana del 2015 con l’intenzione di creare un pezzo permanente per la città dell’Avana, raccoglie anche il suggerimento di Valdés di creare un volto che non guardi in basso: che abbia uno sguardo forte e fiero così come quello delle donne cubane che affrontano la vita di petto. Così è stato, e dopo tre mesi di lavorazione su due tonnellate di acciaio riciclato prende forma Primavera.

Dei rifiuti industriali utilizzati Valdes dice: “Questo acciaio scartato e morto, che riprende vita attraverso l’arte, è stata una sfida per me, ed è un dono che vorrei offrire alla natura, che ci ha permesso di essere qui”. Un dono prezioso per tutti i residenti dell’Avana che celebra la forza di tutte le donne cubane.

Scultura Acciaio Primavera Rafael San Juan Cuba Kobby Dagan / Shutterstock.com

Scultura Acciaio Primavera Rafael San Juan Cuba Kobby Dagan / Shutterstock.com

Scultura Acciaio Primavera Rafael San Juan Cuba Kimberly Shavender / Shutterstock.com

Scultura Acciaio Primavera Rafael San Juan Cuba De Jongh Photography / Shutterstock.com

Scultura Acciaio Primavera Rafael San Juan Cuba Kobby Dagan / Shutterstock.com

Che ne pensi?

Tag