in

Artista appende 1.200 cubi dipinti a mano per creare un ritratto con effetto pixel

Ricordate Andrew Myers, l’artista che crea quei magnifici ritratti usando delle viti? Bè, ha appeso 1.200 cubi in acrilico dipinti a mano con 730 metri di filo d’acciaio inossidabile per creare una scultura straordinariamente precisa che, se vista frontalmente, rivela il volto “pixelato” di un uomo. Il ritratto unico, intitolato “My Dealer is Not a Square”, raffigura Lawrence Cantor, il mercante d’arte di Myers, in una configurazione che è allo stesso tempo astratta e straordinariamente realistica.

Dal concepimento alla fine, ci sono voluti a Myers e al suo team sette mesi di lavoro per completare il pezzo.

Altre info su andrewmyersart.com | Facebook

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-01

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-03









scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-07

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-02

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-06

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-08

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-05

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-10

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-04

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-09

scultura-ritratto-pixel-cubi-appesi-andrew-myers-01

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

0 Punti
Mi Piace

Lascia un commento