Segui Keblog su Facebook:

Questo treno sovietico ad alta velocità poteva viaggiare a 260 km/h ed è ora abbandonato

Durante la Guerra Fredda sono avvenuti degli importanti progressi tecnologici. Alcuni di questi li vediamo implementati nella nostra vita di tutti i giorni oggi, mentre altri, come questo treno jet, sono stati abbandonati in balia del tempo.

Il treno che vi mostriamo è stato costruito nell’Unione Sovietica degli anni ’70 con lo scopo di ridurre i tempi di percorrenza e mostrare l’incredibile potenza dei motori a reazione. Una locomotiva con due grandi motori fissati sul tetto poteva raggiungere velocità superiori alla maggior parte dei treni di oggi: fino a 260 km/h. Sembra incredibile, vero? Lo era, ma quei motori consumavano incredibili quantità di carburante. Questo rovescio della medaglia è bastato per abbandonare l’intero progetto e lasciare marcire questo prototipo perfettamente funzionante.

Sorprendentemente, questo non era il primo treno a turbogetto del mondo. Nel 1966, il newyorkese Don Wetzel aveva terminato di sviluppare l’M-497 Black Beetle, un treno a reazione che raggiunse la velocità di 295 km/h durante il suo viaggio di prova tra Butler (Indiana) e Stryker (Ohio). Da allora, nessun treno è mai andato più veloce sul suolo degli Stati Uniti.

Questo treno jet è stato costruito nell’Unione Sovietica degli anni ’70 con lo scopo di ridurre i tempi di percorrenza e mostrare l’incredibile potenza dei motori a reazione

Treno jet in Unione Sovietica

Treno jet in Unione Sovietica

Poteva raggiungere velocità superiori alla maggior parte dei treni di oggi: fino a 260 km/h

Treno jet in Unione Sovietica

Ma quei motori consumavano incredibili quantità di carburante e l’intero progetto fu abbandonato nonostante questo prototipo fosse perfettamente funzionante

Treno jet in Unione Sovietica

Il primo jet fu costruito in USA nel 1966 e raggiungeva la velocità di 295 km/h

Treno jet in Unione Sovietica

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag