Segui Keblog su Facebook:

Una di quelle storie incredibili che fanno riflettere e che restituiscono un po’ di fiducia nel genere umano. È la storia di Ray Duffy, scozzese di 53 anni, e di come ha trovato la giusta ispirazione per salvare la vita di una persona diventando un donatore vivente di rene. L’idea gli è venuta nel 2013, quando la sua compagna acquistò un top su eBay. La venditrice impacchettò l’oggetto con della carta che aveva decorato lei stessa a mano con dei disegni di animali. Il pacco conteneva anche un messaggio.

Immagine: SWNS

Nel suo messaggio, la venditrice ringraziava la compagna di Ray spiegando che il marito era malato, aveva bisogno di un trapianto di rene e aveva perso il lavoro. Per generare qualche piccola entrata e regalare di tanto in tanto una sorpresina ai loro figli, i genitori vendevano le loro cose online.

Immagine: SWNS

“Scrisse che aveva fatto quei disegni per far sorridere le persone, dato che l’avevano aiutata a far sorridere i suoi figli”, racconta Ray. “Non lo dimenticherò mai. Era un gesto davvero gentile da parte di una completa sconosciuta e non potei fare a meno di sentirmi un po’ disgustato: siamo nel 21° secolo e ci sono ancora famiglie che lottano in attesa di un trapianto. Mi sentivo impotente”.

Ray, padre di due figli che vive a Gordon, Scottish Borders (Scozia), ricorda quello che pensò in quel momento “Se potessi, darei a suo marito il mio rene”. Ma non sapeva che era possibile farlo o perfino legale. Rimase così commosso da quel messaggio che decise di conservarlo, anche se non sapeva bene come aiutare.

Immagine: SWNS

Due anni dopo, Ray stava guidando e si trovò bloccato nel traffico. “Volevo cambiare la musica alla radio e ho premuto il pulsante sbagliato, e per caso mi sono sintonizzato su un’intervista di un uomo che parlava della sua esperienza di donatore vivente di un rene”, racconta Ray. “In quel momento mi si accese una lampadina, era quello che volevo fare. Mi sono registrato a Novembre e ho iniziato subito il processo di valutazione”. Dopo questo processo di valutazione mentale, fisica e medica della durata di un anno, che ha lo scopo di verificare che il paziente sia in condizioni idonee a sottoporsi all’operazione, nel Marzo del 2017 Ray si è registrato al Royal Infirmary di Edimburgo per l’intervento chirurgico.

Immagine: SWNS

“È stata un’esperienza molto gratificante poter fare una cosa del genere per qualcun altro. So che non è per tutti ed è una decisione importante, ma per me è stata la cosa giusta”. Oggi, Ray continua a vivere la sua vita al 100% e partecipa attivamente alle campagne di donazione degli organi.

Immagine: SWNS

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag