Segui Keblog su Facebook:

L’arte come forma di protesta. Nei giorni del G20, svoltosi ad Amburgo il 7 e l’8 luglio 2017, un collettivo di artisti, artigiani e persone nel settore della comunicazione, ha messo in scena uno spettacolo a dir poco spettrale.

Ad aggirarsi per le strade della città, un gruppo di ben 1000 persone completamente ricoperte ed ingrigite di argilla, in una performance della durata di 2 ore. I 1000 GESTALTEN, così si chiama il collettivo, hanno marciato in silenzio e con i volti tetri. Un grigiore ed una tristezza che rappresenta l’oppressione sociale.

Alla fine della performance i partecipanti hanno abbandonato gli abiti polverosi e le espressioni tristi per rivelare t-shirt multicolor e volti felici e sorridenti, tra grida ed urla di gioia.

Una protesta contro l’impatto distruttivo del capitalismo e la mancanza di solidarietà, un inno all’importanza di ogni singolo individuo all’interno di una società nel quale solo pochi potenti prendono le decisioni.

Altre info: 1000 GESTALTEN | Facebook | Instagram | Twitter

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten Willem Thomsen

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten Andrea Ruester

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten Christian Angl

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten Christian Angl

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten Christian Angl

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten Christian Angl

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten Andrea Ruester

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten

Zombie Marciano per Protesta Amburgo G20 1000 Gestalten

Che ne pensi?

Tag