in ,

Doveva partire per Wuhan ma il cane le distrugge il passaporto e la salva dal rischio contagio

Segui Keblog su Facebook:

Quando un evento casuale può salvarti da una infezione potenzialmente letale. La città cinese di Wuhan, come sappiamo, è attualmente isolata a causa del coronavirus che sta terrorizzando la Cina, ma nei giorni precedenti l’allarme sono stati tantissimi i viaggiatori che l’hanno visitata. Tra questi, doveva esserci anche una donna di Taiwan, che a causa del suo cane (ma oggi dice “grazie”) non ha potuto prendere l’aereo. Poco prima del volo, infatti, il suo Golden Retriever di nome Kim le ha distrutto il passaporto, impedendole di partire.

Quando Kim, un dolcissimo Golden Retriever, ha smangiucchiato il passaporto della sua proprietaria, non immaginava di certo di salvarla da una possibile infezione letale

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan kimi0611

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan kimi0611

La proprietaria di Kim ha pubblicato le foto del suo passaporto masticato su Facebook. Nelle foto, il Golden Retriever sembra davvero mortificato!

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan

kimi0611

Inizialmente, la donna si era arrabbiata molto per l’accaduto. Ma era prima che il virus si diffondesse

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan kimi0611

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan kimi0611

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan kimi0611

In seguito, la donna ha scritto su facebook: “Questo ragazzo mi sta davvero proteggendo. Dopo che il mio passaporto è stato fatto a pezzi, il virus ha iniziato a mietere vittime proprio nella città dove dovevo recarmi. Ci penso adesso ed è molto toccante. Fortunatamente, ha bloccato il nostro viaggio!”

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan

kimi0611

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan kimi0611

Cane le distrugge passaporto e non può partire per Wuhan kimi0611

Il coronavirus ha infettato oltre 2.744 persone ed è difficile da contenere perché è contagioso durante il suo periodo di incubazione (ciò significa tra 1 e 14 giorni prima della comparsa dei sintomi). Finora, il virus ha causato la morte di 80 persone e si è diffuso negli Stati Uniti, in Francia, Giappone, Taiwan, Nepal, Australia, Singapore, Thailandia e Vietnam. Speriamo che possa essere fermato prima che ci sia una pandemia globale incontrollata.

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

1 Punto
Mi Piace

Tocca a te, lascia un commento!

Lascia un commento