Segui Keblog su Facebook:

Nell’era del lockdown da coronavirus, ci sono storie che scaldano il cuore. Venti giorni fa, a Bari, due cagnoline avevano subito la crudeltà di quegli stessi umani che avrebbero dovuto amarle e accudirle, “umani” che hanno deciso di metterle in un sacco per la spazzatura e abbandonarle per le strade del quartiere San Girolamo, come fossero immondizia. Fortunatamente, i volontari del Canile Sanitario di Bari le hanno trovate ed entrambe le adorabili cucciole sono state adottate da due famiglie nello stesso comune, senza quindi violare i decreti per il contenimento della pandemia di COVID-19.

Bari, due cucciole abbandonate in un sacco della spazzatura, salvate da volontari e adottate da due famiglie

Immagine: Canile Sanitario di BARI

Due vite che ora hanno avuto un nuovo inizio, come raccontano gli stessi volontari in un post su Facebook: “Le due cucciole abbandonate nel sacchetto in chiesa a S. Girolamo sono state adottate. Entrambe ovviamente in zona, e senza alcuna violazione dei decreti. Ne siamo felici, perché almeno loro due non hanno conosciuto il canile neanche per un attimo, ed in questo momento storico sono uscite indenni da un destino ben peggiore riservato invece ad altri”.

Bari, due cucciole abbandonate in un sacco della spazzatura, salvate da volontari e adottate da due famiglieImmagine: Canile Sanitario di BARI

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag