in ,

Finito il lockdown, la corrida in Spagna riprende ma gli spagnoli non ci vanno

Segui Keblog su Facebook:

Eravamo tutti sollevati dal fatto che gli spettacoli di corrida in Spagna fossero stati cancellati a causa della pandemia di coronavirus, ma sapevamo che era una cosa temporanea. Finito il lockdown, questo sport crudele riprende, oltretutto finanziato in parte da soldi pubblici dato che gli stadi sono in gran parte vuoti.

Finito il lockdown, la corrida in Spagna riprende ma gli spagnoli non ci vannoImmagine di repertorio: sgrunden

Parlando del ritorno di questo sport sanguinoso, Marta Esteban Miñano, di Animal Guardians, ha detto: “Per mesi, la lobby delle corride ha chiesto a gran voce soldi pubblici e di poter riprendere la corrida. E cosa è successo? È stato un fallimento totale, i presunti fan non hanno risposto”.

Finito il lockdown, la corrida in Spagna riprende ma gli spagnoli non ci vanno

Immagine di repertorio: bernswaelz

Carmen Ibarlucea, del gruppo per i diritti degli animali La Tortura No Es Cultura (La tortura non è cultura), ha detto: “Non abbiamo già avuto un’alta dose di morte e dolore negli ultimi mesi?”, riferendosi alle oltre 28.000 persone morte in Spagna a causa del coronavirus.

Finito il lockdown, la corrida in Spagna riprende ma gli spagnoli non ci vannoImmagine di repertorio: bernswaelz

La pandemia di COVID-19 ha sicuramente dato un duro colpo al business delle corride, ma la popolarità di questo sport, da molti considerato crudele e inutile, è in declino da anni. Nel 2018, la Spagna ha infatti tenuto “solo” 1.521 corride, un minimo storico per il paese, e solo l’8% della popolazione aveva assistito a una corrida in quell’anno.

Finito il lockdown, la corrida in Spagna riprende ma gli spagnoli non ci vannoImmagine di repertorio: Sternschnuppenreiter

L’interesse degli spagnoli per la corrida va sempre più diminuendo. Il 65% degli spagnoli dichiarano un interesse tra 0 e 2 in una scala che va da 0 a 10, una tendenza sostenuta soprattutto dalle nuove generazioni. I numeri parlano quindi da soli: la grande maggioranza degli spagnoli rifiuta la corrida.

Finito il lockdown, la corrida in Spagna riprende ma gli spagnoli non ci vannoImmagine di repertorio: Life-Of-Pix

Nonostante il continuo calo di popolarità di questo sport crudele, la corrida continua ad essere finanziata da soldi pubblici. Per molti si tratta di uno spreco di tasse nazionali ed europee in un momento in cui le priorità sono altre e sicuramente non quella di uccidere animali per divertimento.

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

Keblogger: Francesca Proietti

Appassionata di animali, fotografia, artigianato e viaggi, nonché keblogger sfegatata!

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento