in ,

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso che nuotava con un bidone di plastica sulla testa

Segui Keblog su Facebook:

Ormai dovremmo essere tutti consapevoli del pericolo causato dai rifiuti, soprattutto quelli di plastica, che finiscono in mari, laghi e fiumi, ma la piaga dell’inquinamento non sembra arrestarsi. A pagarne le conseguenze sono soprattutto gli animali, per i quali rifiuti come bottiglie di plastica, lattine, cannucce monouso e buste non biodegradabili rappresentano un pericolo mortale. Tartarughe marine, pesci, uccelli marini e altri animali muoiono tutti i giorni a causa della plastica, ma gli animali marini non sono i soli.

Una famiglia americana ha condiviso su Facebook un video che mostra un altro esempio di un animale la cui vita è stata messa in pericolo a causa della plastica gettata dall’uomo. Fortunatamente, questa volta, la storia ha un lieto fine: la famiglia è riuscita a liberare un cucciolo d’orso che nuotava con un piccolo bidone di plastica sulla testa.

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Tricia e Brian Hurt, moglie e marito, e il loro figlio, Brady, erano andati a pesca nel lago Marsh Miller, nella contea di Chippewa, nel Wisconsin (Stati Uniti), quando hanno improvvisamente avvistato un animale che nuotava in maniera strana. Inizialmente hanno pensato che fosse un cane, ma quando si sono avvicinati hanno visto che si trattava di un cucciolo di orso bruno, e la sua testa era intrappolata in un bidone di plastica.

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testa

Immagine: Tricia Hurt

Il contenitore impediva al povero animale di respirare in maniera normale e, considerando quanto affannosamente cercava di nuotare, senza forse vedere bene dove stava andando, sarebbe probabilmente annegato, dato che il contenitore si stava riempiendo rapidamente d’acqua.

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Allora, la famiglia si è avvicinata all’animale con la barca per cercare di aiutarlo. Il primo tentativo di rimuovere il contenitore dalla testa del piccolo orso è fallito, ma la seconda volta ci sono riusciti.

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Tricia Hurt ha filmato la scena con il suo telefono cellulare e ha condiviso il video su Facebook, lo trovate più sotto.

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Il bidone di plastica conteneva delle palline di formaggio.

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Dopo aver liberato il cucciolo d’orso, l’animale ha finalmente raggiunto la riva sano e salvo.

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Dopo l’impresa, la famiglia Hurt si è recata in un resort vicino dove alcune persone che avevano assistito al salvataggio hanno raccontato che l’animale aveva la testa incastrata del bidone di plastica già da alcuni giorni e che qualcuno aveva chiamato il Dipartimento delle risorse naturali del Wisconsin per soccorrerlo.

Famiglia in barca salva un cucciolo di orso in acqua con un bidone di plastica sulla testaImmagine: Tricia Hurt

Ecco il video del salvataggio del cucciolo d’orso:

Never dreamt we would ever do this in our life time. Out on Marshmiller Lake yesterday with Brian Hurt and Brady Hurt when we spotted this poor bear. He made it to shore after all that.

Gepostet von Tricia Hurt am Sonntag, 28. Juni 2020

What do you think?

Keblogger: Francesca Proietti

Appassionata di animali, fotografia, artigianato e viaggi, nonché keblogger sfegatata!

Altrove sul Web

Commenta

Lascia un commento