in , ,

Questa è Bean, una gatta che nessuno voleva perché ritenuta “brutta”

Segui Keblog su Facebook:

Spesso, chi sceglie di adottare un animale domestico gli salva la vita. Sono molti infatti gli animali che vengono abbandonati ogni anno da persone senza scrupoli e senza rispetto. A volte, cani e gatti finiscono nei rifugi per animali randagi e, se sono fortunati, vengono adottati. Ma non è sempre facile trovare una famiglia amorevole per ciascun animale. Soprattutto i più anziani, quelli malati o semplicemente “poco carini” vengono ignorati da molti. Ma ci sono persone che riescono a vedere la bellezza dove altri non riescono, e questa storia parla proprio di una di quelle persone.

Una sera, Francisca Franken stava navigando sul sito web del gattile della sua zona, quando si è imbattuta in una gatta dal musetto insolito. La micia aveva la faccia schiacciata, l’espressione un po’ imbronciata e gli occhi tristi. Per qualche motivo, Francisca non è riuscita a continuare la sua navigazione del sito.

Altre info: Instagram

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

All’inizio, le foto della gatta facevano ridere la ragazza, non aveva mai visto un musetto così prima di allora. Ma subito dopo, Francisca si è resa conto di essersi innamorata della piccola felina. Così, ha subito scritto un’email al rifugio, chiedendo se la gatta fosse ancora disponibile per l’adozione.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - Bean

Immagine: bebbybeansprout

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Dopo aver mandato quel messaggio, la ragazza è andata a letto, ma non riusciva a dormire bene perché continuava a pensare a quella gatta. Il giorno dopo, una signora del rifugio per animali ha risposto, chiamando Francisca al telefono, e le ha chiesto se era sicura che volesse proprio Bean.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

La signora del rifugio era così sorpresa della scelta di Francisca che pensava ad un errore. Ma la ragazza voleva proprio Bean. La signora ha spiegato a Francisca che nessuno si era mai interessato alla gatta prima d’ora, da qui la sua sorpresa.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Prima di arrivare al gattile, Bean era una gatta randagia che viveva in un parcheggio per roulotte. Soffriva di un’infezione agli occhi e di altri disturbi di salute, e non aveva mai conosciuto l’affetto e l’amore di una famiglia.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Quando la ragazza si è recata la gattile, uno dei volontari l’ha portata da Bean. Quando ha visto la gatta dal vivo, non ne è rimasta delusa, anzi, per lei era più bella di quanto immaginasse. Era piccola, aveva le gambe corte e tozze, e la faccia davvero piatta. Francisca era così felice che ha iniziato a piangere, ha raccontato lei stessa a The Dodo.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Molte persone che avevano visto Bean al rifugio avevano detto che era brutta, ma per Francisca era bellissima. La ragazza l’ha portata subito a casa, e Bean si è rivelata essere una coccolosa.

All’inizio, la gatta si aggrappava a lei ovunque andasse, forse per paura che tutto ciò potesse finire presto. Poi, una volta resasi conto che quella era diventata la sua nuova casa, Bean ha mostrato il suo lato più sfacciato, ma Francisca l’adora ancora.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Attualmente, Bean dorme ogni notte a letto con Francisca, e la segue sempre in ogni stanza della casa. Oltre ad essere attaccata alla sua mamma umana, la gatta ha un’altra ossessione: quella per le olive. Infatti, ogni volta che sente odore di olive o di salamoia, diventa un po’ matta.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

“La prima volta che ha rubato un’oliva è stato quando stavo facendo uno spuntino a tarda notte. Lei è corsa da me e ha dato uno schiaffetto all’oliva che avevo in mano, l’ha raccolta ed è scappata a mangiarla sotto il divano”, ha raccontato Francisca.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Olive verdi e peperoni contengono sostanze chimiche chiamate isoprenoidi, che hanno una composizione simile a quella dell’erba gatta. Bean è così ossessionata che miagola a sua madre ogni volta che la vede prendere le olive dal frigo. Per fortuna, le olive sono un alimento sicuro per i gatti (se mangiate con moderazione), e così la ragazza le usa come piccole ricompense per Bean.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Dopo aver passato un vita difficile ed essere stata rifiutata da tutti per il suo aspetto, Bean ha finalmente trovato una persona che riesce a vedere la sua bellezza, offrendole tutto l’amore che merita. Siamo sicuri che la micia abbia alla fine trovato la felicità, grazie a Francisca e alle sue olive.

Gatta rifiutata al gattile per il suo broncio triste viene adottata - BeanImmagine: bebbybeansprout

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

41 Punti
Mi Piace

Keblogger: Francesca Proietti

Appassionata di animali, fotografia, artigianato e viaggi, nonché keblogger sfegatata!

Lascia un commento