in

Il gerboa dalle lunghe orecchie è un mix tra topo, canguro, maiale, e coniglio ed è adorabile

Segui Keblog su Facebook:

Il gerboa dalle lunghe orecchie (nome scientifico: Euchoreutes naso), è un tipico esempio di quanto la natura riesca sempre a sorprenderci. Come descrivere questo grazioso animaletto? È un minuscolo e furtivo roditore, originario dei deserti della Cina nord-occidentale e della Mongolia meridionale. Ha un corpo simile a un topo, orecchie da coniglio, il muso di un maiale e le zampe posteriori di un canguro.

Ma sebbene l’adorabile creatura possa sembrare un mix di specie diverse, il gerboa dalle lunghe orecchie appartiene a un genere tutto suo, quello degli Euchoreutes. Questo animale è anche piuttosto misterioso, e non è una sorpresa che molte persone in internet cerchino di saperne di più.

Caratteristiche del gerboa dalle lunghe orecchie

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Zoological Society of London (@officialzsl) in data:

Il gerboa dalle lunghe orecchie ha alcune caratteristiche molto interessanti. A parte il fatto che sembra essere una creazione dei disegnatori Disney, alcuni scienziati ritengono che potrebbe essere lontanamente imparentato con i gerbillini, dei roditori (comunemente noti come gerbilli, merioni o ratti delle sabbie) che vivono nelle zone aride dell’Africa e dell’Asia.

La sua coda è lunga tra i 15 e i 16 centimetri, circa il doppio della sua lunghezza del corpo (7-9 centimetri), caratteristica che lo aiuta ad avere equilibrio quando salta sulla sabbia come un canguro in miniatura.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da A IS FOR ANIMALS (@a.is.for.animals) in data:

Il gerboa dalle lunghe orecchie ha le zampe posteriori lunghe e i piedi molto grandi (4-4,6 centimetri), simili agli arti posteriori di un canguro, e si muove in maniera molto analoga al marsupiale. Le piante dei suoi piedoni sono ricoperte di peli rigidi che aumentano la superficie di appoggio, evitando così di affondare nella sabbia durante gli spostamenti. Le zampe anteriori sono relativamente piccole e non sono utilizzabili per spostarsi.

Gerboa dalle lunghe orecchie

Il gerboa dalle lunghe orecchie è caratterizzato da un sorprendente adattamento per il salto, che si pensa sia un risultato dell’evoluzione che lo aiuta sia a fuggire dai predatori che ad effettuare salti rapidissimi per catturare gli insetti di cui si ciba. L’aspettativa di vita del gerboa dalle lunghe orecchie è sconosciuta, ma si pensa che sia in media di 2 o 3 anni.

Pare che questo piccoletto tenga le sue grandi orecchie attaccate al dorso quando si sposta, forse per diminuire la resistenza ai forti venti che caratterizzano le regioni in cui vive.

Abitudini e stile di vita del gerboa dalle lunghe orecchie

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joel Sartore- Photo Ark (@joelsartore) in data:

Non solo questi adorabili animaletti sono rapidi e sfuggevoli, ma hanno anche “scelto” di vivere in aree della Cina e della Mongolia difficilmente accessibili dagli scienziati che vogliono studiarli. Per questo motivo, si sa ben poco del gerboa dalle lunghe orecchie, oltre al fatto che non ama i rompiscatole.

Molte informazioni su questo animale sono state dedotte dalle conoscenze scientifiche delle specie affini. Quello che si sa degli altri gerboa è che sono prevalentemente notturni e solitari, e che trascorrono la giornata all’interno delle tane sotterranee che hanno scavato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tselmeg Tumendelger (@tselmee) in data:

Di queste tane, creano quattro tipi diversi: una tana temporanea estiva e diurna, per nascondersi dai predatori, una seconda tana temporanea per cacciare di notte, e due tane permanenti (una estiva e una invernale). Le tane estive permanenti vengono utilizzate per tutta l’estate ed è qui che vengono allevati i cuccioli. La tana invernale permanente viene invece usata dal gerboa per andare in letargo. Insomma, questo piccoletto è un grande ingegnere!

Che mangia il gerboa dalle lunghe orecchie?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da VALERIY MALEEV (@valeriymaleev_photographer) in data:

Questo animaletto mangia principalmente insetti alati, che cattura saltando rapidamente in aria e utilizzando il suono e le sue grandi orecchie per localizzarli. Un po’ come fanno i pipistrelli. La dieta del gerboa dalle lunghe orecchie si differenzia da quella degli altri gerboa, che sono per lo più granivori e vegetariani, e questa specie è l’unica che si pensa sia quasi esclusivamente insettivora.

Invece di bere acqua, i gerboa ricavano i liquidi di cui hanno bisogno dal cibo.

Accoppiamento

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da savetheplanet (@save_the_planet_friends) in data:

Nessuno sa come questi esserini si accoppino, e questo non ci sorprende data la loro riservatezza. Tuttavia, il comportamento di una specie strettamente imparentata suggerisce che il gerboa dalle lunghe orecchie potrebbe essere poligamo.

Per altre simili specie di gerboa, la riproduzione avviene di solito subito dopo la fine del letargo invernale. Le femmine partoriscono due volte durante l’estate e allevano da 2 a 6 cuccioli. Il periodo di gestazione va dai 25 ai 35 giorni. Non si sa molto su come i genitori allevino i piccoli ma, come la maggior parte dei mammiferi, i gerboa dalle lunghe orecchie si prendono cura della loro prole almeno fino allo svezzamento.

Minacce alla popolazione

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Adventuretown Toy Emporium (@adventuretowntoys) in data:

La più grande minaccia per questa specie è l’azione dell’uomo che disturba il suo habitat. Gli allevamenti di bestiame, ad esempio, possono rappresentare una minaccia in alcune aree, così come le siccità e il prosciugamento delle fonti idriche. Essendo un animale poco osservato, non si conoscono stime sulla sua popolazione.

Attualmente, però, questa specie è classificata come Least Concern (LC) nella Lista Rossa IUCN (International Union for Conservation of Nature) e non è considerata quindi in pericolo. Noi non possiamo che esserne felici dato che si tratta di uno degli animaletti più carini del pianeta.

Altre curiosità sul gerboa dalle lunghe orecchie

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da HammO Hamilton Rogers (@animals_for_stevo) in data:

Si pensa che le grandi orecchie di questi strani animali siano un adattamento al deserto. La maggiore superficie dell’orecchio consente al gerboa dalle lunghe orecchie di dissipare il calore e di “rinfrescarsi” nelle alte temperature del deserto. Le grandi orecchie gli consento anche di sentire l’arrivo di predatori anche da lontano.

Si pensa che i gerboa dalle lunghe orecchie comunichino tra loro attraverso le vibrazioni e la chimica, facendo bagni di sabbia per lasciare il loro odore.

What do you think?

Keblogger: Giusy Valente

Ho lavorato nel campo dell'arte e della fotografia, e mi piace scrivere su diversi argomenti. Amo tutti gli animali e cerco di piacere soprattutto ai miei mici, dato che i gatti domineranno il mondo.

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento