in

Addio cioccolatini “moretti”, i Mohrenkoepfe vengono ritirati dai supermercati perché “razzisti”

Segui Keblog su Facebook:

Era tempo che in molti protestavano contro la presunta discriminazione razziale che si celava dietro al nome dei “moretti”, i famosi cioccolatini ripieni noti come Mohrenkoepfe (“teste di moro”). Ora, l’ondata di proteste e indignazione che ha seguito l’uccisione di George Floyd ha apparentemente dato forza a queste istanze, e la catena svizzera di supermercati Migros ha subito tolto dai suoi scaffali i gustosi cioccolatini.

Immagine: News Events Turin

Una prelibatezza, quella dei moretti, che nasce nel 1946 per opera della Dubler, azienda dolciaria del Cantone dell’Argovia, nel nord della Svizzera.

Immagine: Pascal Rhyner

La stessa Migros ne ha dato notizia in un tweet: “Abbiamo deciso di togliere il prodotto dal nostro assortimento. L’attuale dibattito in corso ci ha spinti a rivalutare la situazione. Ci è chiaro che anche la nostra decisione creerà discussioni”.

Immagine: Pascal Jörg

Le polemiche scatenzate dai Mohrenkoepfe non sono nuove, come dicevamo. Infatti, già nel 2017 era stata lanciata una petizione che chiedeva di dare un nome diverso al prodotto dolciario, ma la Una petizione lanciata nel 2017 chiedeva un nuovo nome, ma la Dubler ha sempre voluto mantenere il nome tradizionale.

Immagine: Monika Triebenbacher

What do you think?

Keblogger: Roberto Massimi

Appassionato di innovazioni tecnologiche creative e fotografia.

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento