Segui Keblog su Facebook:

La maggior parte degli studiosi ritiene che le api siano gli esseri viventi più importanti del pianeta, e sono in pericolo di estinzione. Ma, a differenza di altri animali che corrono il rischio di scomparire dalla faccia della Terra, nel caso delle api ognuno di noi può fare qualcosa per aiutarle. Gli scienziati invitano infatti le persone ad amare le erbacce e a lasciare in pace il tarassaco, conosciuto anche come dente di leone o cicoria selvatica. Jane Memmott, professoressa dell’Università di Bristol e presidente della British Ecological Society, la più antica associazione ecologica del mondo, ha ricordato che vivere in armonia con la natura può essere semplice: è sufficiente compiere piccoli gesti come quello di mantenere il proprio giardino amico degli impollinatori.

Vuoi salvare le api? Lascia in pace il tarassaco questa primavera

Immagine: MabelAmber

Memmott spiega che evitare di tagliare via il tarassaco e altri fiori quando si tosa il prato è un ottimo aiuto perché “non puoi aiutare personalmente tigri, balene ed elefanti, ma puoi davvero fare qualcosa per gli insetti, gli uccelli e le piante che vivono attorno a te”.

“Pensa a quello che hai mangiato a colazione”, ha detto. “I semi di zucca nei tuoi muesli, le mele, la marmellata sul tuo toast, o anche i chicchi di caffè e le foglie di tè che riempiono la tua tazza del mattino: tutti questi prodotti fanno affidamento sugli impollinatori per sopravvivere e prosperare”.

Vuoi salvare le api? Lascia in pace il tarassaco questa primaveraImmagine: couleur

La professoressa ha definito sciocca l’ossessione che hanno molti di mantenere un prato perfetto: “Tenere il prato tosato e strappare via tutte le erbacce fa parte di un’ossessione per l’ordine”.

Vuoi salvare le api? Lascia in pace il tarassaco questa primaveraImmagine: skeeze

Sia che tu abbia un giardino davanti casa, un mini giardino su una terrazza o alcune piante sul balcone, la scelta delle piante che coltivi può avere un impatto sull’ecosistema locale.

Memmott spiega alcune regole generali per aiutare gli impollinatori: imparare ad amare le erbacce ed evitare di piantare troppi fiori a forma di pom pom che concentrano troppa energia nella produzione dei petali e non abbastanza nella produzione di nettare e polline. La professoressa spiega che qualsiasi fiore che abbia le parti contenenti nettare e polline in bella vista aiutano gli impollinatori, perché anche loro possono vederli e accedervi facilmente.

Vuoi salvare le api? Lascia in pace il tarassaco questa primaveraImmagine: Christian_Birkholz

Ci sono molte evidenze scientifiche che mostrano come la tutela della natura porta benefici enormi alle persone. Ad esempio, uno studio approfondito ha dimostrato che le persone che trascorrono almeno 120 minuti alla settimana nella natura, come un parco, un bosco o una spiaggia, hanno molte più probabilità di godere di ottima salute sia fisica che psicologica. Un altro studio nel Regno Unito ha dimostrato come il giardinaggio migliori l’autostima e l’umore.

Vuoi salvare le api? Lascia in pace il tarassaco questa primaveraImmagine: NickRivers

Wildlifetrusts.org spiega come vivere in compagnia delle piante può portare a una riduzione dei livelli di stress e ansia, miglioramenti del benessere e dell’umore, miglioramenti del sistema immunitario, dell’attenzione e della forma fisica, riduzione dei sintomi da deficit dell’attenzione e iperattività nei bambini e persino delle attività criminali.

Vuoi salvare le api? Lascia in pace il tarassaco questa primaveraImmagine: katja

Altrove sul Web

  1. Che in un momento come questo di quarantena, vedere questi posti bellissimi da casa ci aiuta molto!

Che ne pensi?

Tag