Segui Keblog su Facebook:

Prima di tutto sfatiamo un mito: le persone efficienti e super produttive non confondono la frenesia con la produttività, in realtà sono spesso meno impegnate rispetto a quelle che sono sovraccariche di lavoro.

Una cosa che tutte queste persone super-produttive hanno in comune è che sono estremamente appassionate in quello che fanno, anche se le motivazioni sottostanti le loro passioni sono spesso molto diverse.

Ci sono diverse abitudini che quasi tutti hanno, e che non sono quasi mai menzionate.

Quindi, quali sono gli ingredienti segreti della loro produttività?

Vuoi aumentare la tua produttività al 100%?

Qui ci sono sette cose che le persone produttive fanno.

1. Non perdono tempo.

Non passano tempo su un compito che non è importante per completare in parte (o rinviare ad un altro momento) un compito che invece è importante. Non rimandano quanto sono consapevoli che può essere distruttivo. Sanno che se non riescono a gestire il loro tempo, l’esito dei loro compiti non può essere eccellente. Reputano l’essere disorganizzati una perdita di tempo. L’abilità che usano per effettuare dei cambiamenti e uscire dalla cattiva gestione del tempo è la stessa che usano per alimentare la via al conseguimento dello scopo, l’auto disciplina. Essere intelligenti con il proprio tempo consente di liberare il cervello e prendere decisioni più ponderate.

2 Non fanno più cose contemporaneamente.

Completano le attività in tempo, creano piani di azione, e lavorano in maniera sistematica e mirata gestendo efficacemente le loro priorità. Iniziano con una tabella di marcia e da tre a sei priorità assolute, e non iniziano unaltra priorità se non hanno terminato le altre. Se qualcuna è incompleta, la reinseriscono per il giorno successivo. Le persone super produttive sanno che la concorrenza è spietata, quindi posizionano, confezionano e promuovono se stessi in maniera intelligente e strategica.

3 Non dicono di sì a tutti.

Sono abbastanza intelligenti da sapere che non possono eliminare del tutto le interruzioni, ma l’antidoto al sovraccarico è la creazione di confini, i quali aiutano anche a contenere lo stress. Per questo ricordano sempre a loro stessi di mantenere i loro confini.

4 Non si stressano e non diventano ansiosi.

Le persone super produttive programmano degli appuntamenti con loro stesse per conversazioni e altre azioni prioritarie e sono abbastanza disciplinate da mantenere questi appuntamenti. Si prendono cinque minuti prima di ogni chiamata con lo scopo di decidere quale risultato si vuole raggiungere, poi si prendono cinque minuti dopo ogni chiamata per determinare se il risultato desiderato è stato raggiunto.

manager

5. Non cercano di fare tutto da soli.

Sanno che non possono realizzare tutto da soli, perciò non ci provano nemmeno. Fanno leva sull’aiuto di altre persone, che si tratti di colleghi, assistenti, agenti o appaltatori in outsourcing, per sostenerli nel loro lavoro.

6 Non controllano i loro social media e-mail ogni ora.

Non dispongono di account di social media o instant messenger attivi sul proprio smartphone, tablet, laptop o desktop in quanto sono solo umani e sanno che frequentando i social media possono venire sedotti, il che sarebbe letale e finirebbero per sprecare minuti preziosi del giorno. Si impegnano con loro stessi per controllare gli account di social media e le e-mail (tranne quelle del lavoro) una o due volte al giorno.

7 Non cercano di essere perfetti.

Chiariamo un punto. Nessuno di noi è perfetto e non dovremmo cercare di esserlo. Siamo perfettamente imperfetti. I super produttivi accettano il fatto che sono solo esseri umani e hanno scelto di cercare di raggiungere l’eccellenza, piuttosto che la perfezione. Google ha avuto un successo incredibile promuovendo dei leader che non erano studenti con il massimo dei voti all’università. Questo che cosa vi dice?

[fonte]

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag