in ,

32 straordinarie foto “ieri e oggi” mostrano come il mondo è cambiato

Segui Keblog su Facebook:

Un’immagine, certamente, vale spesso più di mille parole. Questo vale anche per descrivere i cambiamenti causati dal passare del tempo, perciò quale modo migliore per farlo se non quello di confrontare due foto della stessa inquadratura scattate ad anni di distanza? Si chiama rifotografia e viene fatta spesso intenzionalmente, in qual caso il fotografo deve sfruttare la sua abilità per ricreare lo stesso angolo di osservazione, oppure per caso, il che richiede naturalmente una buone dose di fortuna.

In ogni caso, il confronto di queste immagini ci offre uno sguardo sugli straordinari cambiamenti del tempo.

Dai un’occhiata a questa lista di immagini “ieri e oggi”, e ricorda che puoi cambiare la classifica votando le tue preferite!


In molti si chiedono e discutono se il mondo stia in genere cambiando positivamente o negativamente. Certamente si tratta di una combinazione tra i due, ma dove pende l’ago della bilancia? Su questo sono stati scritti libri, uno tra questi è “Collasso. Come le società scelgono di morire o vivere” di Jared Diamond.

Nel suo libro, l’autore parla delle società del passato, sia quelle che sono crollate a causa della distruzione dell’ambiente che quelle sopravvissute grazie alla comprensione dei problemi e all’abilità nel trovare soluzioni. L’autore è ottimista sul fatto che, sebbene non manchino numerosi aspetti negativi del mondo contemporaneo, è ancora possibile vivere in maniera sostenibile.

Le persone, in genere, tendono a dividersi tra ottimiste e pessimiste riguardo il futuro della nostra società. In ogni caso, è importante esaminare dati e fatti oggettivi per esprimere un giudizio. Il prof. Gregory J. Vogl ha provato a fare un bilancio tra cambiamenti negativi e positivi nei vari settori della nostra società.

Scienza e tecnologia

Positivi

  1. Gli ultimi due secoli hanno portato enormi scoperte scientifiche e tecnologiche che hanno migliorato la durata e la qualità della vita per la maggior parte delle persone.
  2. L’uso sempre più diffuso di energie pulite e rinnovabili come quella solare ed eolica possono aiutare a ridurre i danni ambientali.
  3. La tecnologia può aiutare a distribuire, decentralizzare e democratizzare la conoscenza, a responsabilizzare le persone e migliorare l’istruzione, la trasparenza politica e aziendale e la democrazia.

Negativi

  1. Le persone generalmente tendono a credere che l’uso della tecnologia risolverà i nostri problemi.
  2. La scienza e la tecnologia forniscono conoscenze e strumenti per risolvere i problemi, ma da sole non risolvono i problemi, perché possono essere utilizzate nel bene o nel male.
  3. Tutti i grandi cambiamenti scientifici e tecnologici possono avere effetti collaterali negativi se non avvengono gradualmente e con coscienza.
  4. Gli arsenali di armi dei paesi restano enormi e oggi sono forse più massicci e avanzati tecnologicamente.

Ambiente

Positivi

  1. La crescita demografica probabilmente si stabilizzerà nei paesi che migliorano economicamente.
  2. La consapevolezza ambientale è in aumento.
  3. Automobili, edilizia, agricoltura, aziende e industrie stanno diventando più efficienti e meno inquinanti.

Negativo

  1. Sembra che la popolazione umana continuerà a crescere per molti decenni, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, portando forse a un aumento delle malattie e dei conflitti per le risorse.
  2. Il mondo in via di sviluppo utilizza generalmente tecnologie più vecchie e altamente inquinanti come il carbone, e lo farà sempre più fino a quando non raggiungerà una fase di sviluppo più avanzata.
  3. Danni ambientali enormi, forse irreversibili, sono già stati arrecati all’acqua, all’aria e alla terra, e stanno portando all’esaurimento delle risorse naturali, al riscaldamento globale, ai cambiamenti climatici, allo scioglimento dei ghiacci e del permafrost, alla distruzione degli habitat e all’estinzione di razze e specie animali.
  4. Le risorse si stanno esaurendo, e quando questo accade la civiltà crolla.

Economia e politica

Positivi

  1. Non c’è una guerra mondiale da 68 anni.
  2. Il tenore di vita globale globale continua a crescere.
  3. Il divieto dei test nucleari e i trattati di non proliferazione aiutano a diminuire le possibilità di una guerra nucleare.
  4. Ci sono meno dittatori e più democrazie che in passato.

Negativi

  1. C’è un crescente divario economico nella maggior parte dei paesi, e la classe media sta scomparendo.
  2. La povertà globale è ai massimi storici in termini assoluti.
  3. Le democrazie hanno raramente la volontà politica di apportare cambiamenti radicali.
  4. L’affluenza alle urne è diminuita nella maggior parte delle democrazie consolidate dagli anni ’60.
  5. Il capitalismo di tipo americano e il consumo eccessivo stanno aumentando nei paesi in via di sviluppo, perché è naturale che le persone desiderino standard di vita migliori. Ciò avrà un enorme impatto negativo sull’ambiente.
  6. Poche persone sono disposte a semplificare la propria vita, vivere con meno e a resistere ai potenti messaggi pubblicitari.
  7. Man mano che risorse vitali come terra, acqua, cibo ed energia diventano più scarse, le guerre diventano più probabili.
  8. Le aziende controllano sempre più i governi, la scienza, l’istruzione, l’informazione e i media.
  9. L’etica aziendale generalmente non è un’etica umana, perché la sopravvivenza aziendale dipende più dal profitto e dalla crescita economica, mentre la sopravvivenza umana dipende più dalla cooperazione e dai bisogni umani.


Secondo te come sta cambiando il mondo? Diccelo nei commenti!

#5 Il polo Artico 103 anni fa e oggi

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

Keblogger: Giusy Valente

Ho lavorato nel campo dell'arte e della fotografia, e mi piace scrivere su diversi argomenti. Amo tutti gli animali e cerco di piacere soprattutto ai miei mici, dato che i gatti domineranno il mondo.

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento