in , ,

I vincitori degli NBP Awards 2023 catturano tutta la bellezza e la diversità della natura (44 foto)

Il nostro pianeta risplende di una bellezza unica, mozzafiato, e la fotografia naturalistica ci consente di ammirare le creature incredibili che lo popolano, così come i paesaggi più incantevoli e poco conosciuti che esistono.

Il concorso fotografico NBP (Nature’s Best Photography) Awards nasce proprio per celebrare la maestosa diversità e lo splendore senza precedenti della natura, e ogni anno seleziona immagini realizzate da fotografi di talento di tutte le età, provenienti da tutto il mondo, che offrono uno sguardo affascinante principalmente sulla fauna selvatica. Le foto che hanno vinto l’edizione del 2023 sono state scelte tra oltre 15.000 straordinarie proposte. Se volete conoscere i vincitori e i finalisti di quest’anno date un’occhiata di seguito e ricordatevi di votare le vostre fotografie preferite cliccando su “mi piace”!

Altre info: Nature’s Best Photography | Instagram | Facebook

#1 Categoria “Polar Passion”, vincitore: “Orso polare e cuccioli” di Hung Tsui

“Questa mamma orso polare era esausta per la necessità di trovare cibo per i suoi piccoli e voleva solo un momento per dormire. Dopo essere stati nutriti, i cuccioli non lasciavano riposare la madre e cercavano di svegliarla per giocare”.

461 Punti
Mi Piace

Lascia un commento

Un commento

#2 Categoria “Birds”, vincitore: “Il cigno reale e il suo piccolo” di Andy Parkinson

“Durante tutti i miei oltre 20 anni di carriera professionale, sono sempre stato un project photographer. Cerco di immergermi completamente nella vita degli animali o degli uccelli con cui lavoro, cercando di catturare immagini che altri fotografi non sono stati in grado di catturare. Questi cigni locali , che vivono vicino a un sentiero nei pressi mia casa nel Derbyshirene, ne sono un esempio. Ogni giorno andavo a trovarli e mi sedevo vicino a loro, parlando con loro, guadagnando la loro fiducia e imparando a conoscere il loro linguaggio del corpo. Quando finalmente i cignetti si sono schiusi, ho potuto lavorare a una distanza unica in cui gli uccelli non tolleravano che altri esseri umani catturassero questa toccante interazione familiare”.

418 Punti
Mi Piace

Lascia un commento

    #3 Categoria “Wildlife”, finalista: “Orso bruno e cucciolo” di Jennifer Smith

    “Solo il 50% circa dei cuccioli di orso bruno riesce a superare il primo anno. La loro sopravvivenza dipende dal rapporto speciale tra le femmine adulte e i loro piccoli. Questo stretto legame è fondamentale poiché la madre fornisce non solo cibo ma anche protezione e guida. Qui il cucciolo tiene gli occhi puntati su ciò che mangia la mamma”.

    417 Punti
    Mi Piace

    Lascia un commento

      #4 Categoria “Wildlife”, finalista: “Ghepardo e cuccioli” di Krishnan Gopala Krishnan

      “L’immagine mostra un ghepardo e i suoi cuccioli che si svegliano all’alba. Mentre la madre si stirava, i cuccioli curiosi si sedevano e osservavano il nostro veicolo. I cuccioli di ghepardo in genere rimangono con la madre per 18-24 mesi prima di intraprendere strade indipendenti. Guardano e imparano tutti i trucchi per sopravvivere dalle loro madri. Visitando il Mara negli ultimi otto anni, ho visto sempre meno ghepardi. Recentemente, le autorità hanno stabilito regole severe per quanto riguarda l’osservazione dei cuccioli di ghepardo per garantire che la loro popolazione cresca in futuro. Dovremo aspettare e vedere se questo avrà successo”.

      410 Punti
      Mi Piace

      Lascia un commento

        #5 Categoria “Art In Nature”, vincitore: “Basilisco piumato” di Petr Bambousek

        “Durante una delle tante passeggiate nell'habitat naturale del basilisco, ho trovato questo maschio a riposo su un tronco d'albero caduto e mezzo sommerso dall'acqua. Mi sono avvicinato con attenzione per catturare il suo splendore ed evitare qualsiasi elemento di distrazione nello scatto. Uno dei miei sogni più grandi si è avverato”.

        408 Punti
        Mi Piace

        Lascia un commento

          #6 Categoria “Animal Antics”, finalista: “Cucciolo di leone africano” di Nisha Purushothaman

          “I cuccioli di leone sono tra i miei soggetti fotografici preferiti. Concentrandomi su questo cucciolo mentre le leonesse si preparavano a prendere di mira un branco di antilopi, i suoi occhi saettarono tra sua madre e il nostro veicolo, dando una varietà di espressioni divertenti".

          404 Punti
          Mi Piace

          Lascia un commento

            #7 Categoria “Youth”, finalista: “Cigno Reale” di Nicolas Stettler

            “Questo cigno reale aveva appena notato un’altra intrusione nel suo territorio. Ero concentrato sul cigno mentre spiegava le ali e si avvicinava all'altro per scacciarlo. Il pulviscolo ricopriva la superficie dell’acqua, creando splendidi punti luminosi contro la luce dorata del sole al tramonto”.

            392 Punti
            Mi Piace

            Lascia un commento

              #8 Categoria “Ocean Views”, vincitore: “Onda” di Danny Sepkowski

              “Durante l'ora d'oro sulla North Shore, stavo seguendo la corrente mentre numerose onde si avvicinavano verso di me. Dopo che si sono verificate numerose mareggiate, in questo punto si è creato un enorme banco di sabbia. Quando la sabbia viene spinta nell'acqua accade la magia! La barriera corallina sul lato sinistro della baia ha causato il formarsi delle onde e il picco su una piattaforma sabbiosa poco profonda. Giorni così sono rari. Dovevo assicurarmi che queste onde gigantesche non mi colpissero mentre componevo lo scatto".

              389 Punti
              Mi Piace

              Lascia un commento

                #9 “Categoria “Animal Antics”, finalista: “Onda dell’orso polare” di Jennifer R. Bellon

                “La perdita della banchisa minaccia l’orso polare compromettendo la sua capacità di caccia. Abbiamo aspettato diversi giorni per fotohgrafare gli orsi polari nella loro neve e nel ghiaccio naturali. Alla fine, verso la fine del nostro viaggio, ha nevicato e abbiamo avuto la fortuna di vedere questo particolare orso alzarsi sulle zampe posteriori come per salutarci”.

                377 Punti
                Mi Piace

                Lascia un commento

                Un commento

                #10 Categoria “Wildlife”, finalista: “Capriolo” di Andy Rouse

                “I caprioli si spaventano facilmente. Quando ho visto le corna di questo capriolo, ho strisciato lentamente per avvicinarmi e ho aspettato. Qualsiasi movimento avrebbe posto fine all’incontro, ma la mia macchina fotografica era pronta per questo scatto”.

                367 Punti
                Mi Piace

                Lascia un commento

                Un commento

                #11 Categoria “Animal Antics”, finalista: “Elefante africano della savana” di Staffan Widstrand

                “Questo elefante africano della savana stava cercando di mimetizzarsi dietro un cespuglio troppo piccolo. Quando siamo passati, l'elefante si era nascosto dietro il cespuglio in un evidente tentativo di nascondersi. Quando ci siamo fermati a guardare, sembrava che si fosse reso conto che la sua copertura era saltata, quindi si è allontanato con calma”.

                363 Punti
                Mi Piace

                Lascia un commento

                  #12 Categoria “Wildlife”, finalista: “Gaviale e cuccioli” di Santosh Jana

                  “La progenie dei gaviali spesso cade preda di vari predatori, sia acquatici che aviari. Un adulto trasporterà i piccoli sulla schiena per tenerli fuori dalla portata dei pesci e scaccerà gli uccelli con ogni mezzo necessario. Questo fenomeno naturale è spesso visto in alcuni fiumi dell’India”.

                  359 Punti
                  Mi Piace

                  Lascia un commento

                    #13 Categoria “Video | Nature In Motion”, vincitore: “Orsi polari e balene beluga” di Martin Gregus

                    “Mentre la pandemia infuriava durante l’estate del 2020 e del 2021, ho deciso di rivolgere la mia attenzione alla documentazione e all’esplorazione dell’area della Baia di Hudson. L'utilizzo dei droni e delle nostre attrezzature personalizzate ci ha permesso di osservare comportamenti di caccia unici delle balene beluga e di avvicinarci personalmente agli orsi polari, il tutto rimanendo invisibili per poter catturare momenti intimi. L’osservazione della fauna selvatica ha cambiato per sempre la vita mia e del mio team”. Guarda il video.

                    353 Punti
                    Mi Piace

                    Lascia un commento

                      #14 Categoria “Conservation Story”, finalista: “Orsi di ghiaccio” di Peter Mather

                      “Nel buio, gli orsi sembrano fantasmi che pescano lungo il fiume Klukshu. La loro pelliccia è folta e bianca ricoperta di ghiaccio. Quando si muovono, suonano come lampadari. La tradizione delle Prime Nazioni dello Yukon racconta come questa armatura di ghiaccio serva da scudo per proteggere i grizzly, chiamati "orsi di ghiaccio", dalle frecce. Sono una vista e un suono inquietanti, belli e rari, sempre più, in più di un modo. Ci sono solo una manciata di posti nello Yukon dove gli orsi polari possono pescare fino al tardo autunno, quando le temperature sono scese sotto lo zero. Alcuni sono sparsi intorno a Haines Junction, sul territorio tradizionale della Prima Nazione Aishihik dello Champagne, e sul fiume Kluane, nella parte tradizionale della Prima Nazione Kluane. Altri sono più a nord, vicino al Parco Territoriale del Fishing Branch. Ciò che tutti questi punti hanno in comune è che i salmoni arrivano lì abbastanza tardi perché gli orsi possano pescare al buio quando i salmoni non possono vederli, e gli orsi si affidano esclusivamente al loro straordinario senso dell’olfatto per catturare i pesci. Ma con l’inverno che arriva nello Yukon più tardi ogni anno e i fiumi che scompaiono a causa del ritiro dei ghiacciai, e mentre il numero di salmoni è al minimo storico, potremmo vedere l’ultimo di questi orsi ghiacciati”.

                      345 Punti
                      Mi Piace

                      Lascia un commento

                        #15 Vincitore del Grand Prize: “Vulcano tra le nuvole” di Luis Manuel Vilariño

                        “Mentre una burrasca copriva la penisola di Reykjanes, sono salito alla base del Geldigadalir, il vulcano più giovane dell’Islanda. Il magma che risaliva dal mantello formava gigantesche bolle di 30-50 piedi di diametro, che scoppiavano quando raggiungevano la superficie. La lava emergeva con una forza insolita, traboccando dal canale di scolo e disperdendo la roccia incandescente come olio su una tela. Guarda il video.

                        334 Punti
                        Mi Piace

                        Lascia un commento

                        Un commento

                        #16 Categoria “Youth”, finalista: “Civette maculate” di Anirudh Kamakeri

                        “Qui, un'adulta e una giovane civetta maculata sono appollaiate su un ramo. È stata una delle ultime volte in cui ho visto queste civette notturne durante il giorno, prima che l’albero venisse rimosso per allargare l’autostrada”.

                        321 Punti
                        Mi Piace

                        Lascia un commento

                          #17 Categoria “Landscapes”, vincitore: “Alba sulle Superstition Mountains” di Peter Coskun

                          “Mi sono diretto verso questo duo di cylindropuntia bigelovii e cactus barile sotto le mie vette preferite nelle Superstition Mountains e ho composto con cura questa scena prima dell'alba. La calda luce dell'alba ha cominciato a dipingere la cima della montagna e il cielo si è illuminato di varie sfumature di rosa e arancione, creando un mosaico di colori in questo paesaggio desertico. L'immagine è composta da tre fotogrammi consecutivi in cui ciascun fotogramma utilizza un punto focale diverso da impilare per ottenere dettagli ottimali.

                          321 Punti
                          Mi Piace

                          Lascia un commento

                            #18 Categoria “Wildlife”, finalista: “La rana di vetro di Wiley” di Jaime Culebras

                            “Dopo alcuni giorni di forte pioggia, ho avuto l’opportunità di fotografare una massa gelatinosa di embrioni di rana di vetro in via di sviluppo appesi a una foglia di felce sopra un ruscello. Era un'immagine che avevo in mente da anni. Per evidenziare gli embrioni, la mia ragazza ha tenuto un flash da dietro. Una volta schiusi, i girini cadranno nell’acqua sottostante e continueranno la loro metamorfosi fino all’età adulta”.

                            320 Punti
                            Mi Piace

                            Lascia un commento

                              #19 Categoria “Animal Antics”, finalista: “Piccoli di capra delle nevi” di Mark Van Liere

                              “Ho seguito un piccolo gregge di capre mentre salivano sul fianco della montagna. I piccoli sono stati molto attivi e giocosi durante il viaggio. Sopra il limite del bosco, a circa 14.000 piedi sopra il livello del mare, non ci sono alberi o cespugli, solo erbe corte della tundra, e le capre possono vederti. Ma sedendosi invece di stare in piedi e dando loro spazio, vedono che non rappresenti una minaccia e puoi osservare e fotografare il loro comportamento naturale”.

                              313 Punti
                              Mi Piace

                              Lascia un commento

                                #20 Categoria “Wildlife”, finalista: “Volpe rossa” di Yonatan Stern

                                “Una bellissima giornata di sole mi ha accolto in questo splendido parco. Prima dell'alba, ho sistemato il mio nascondiglio mobile a circa 50 metri da un albero morto. Durante le mie precedenti ricerche in quest'area, la gente del posto mi ha detto che questo particolare albero attira molti rapaci. Le aquile reali non sono apparse, ma poco prima che facessi le valigie, una volpe rossa si è arrampicata, guardandomi direttamente negli occhi per un breve momento. È stato uno degli incontri più piacevoli con una volpe rossa che abbia mai avuto”.

                                312 Punti
                                Mi Piace

                                Lascia un commento

                                Un commento

                                #21 Categoria “Conservation Story”, vincitore: “Lince pardina” di Amit Eshel

                                “Per osservare e fotografare la lince pardina in via di estinzione mi sono recato a Peñalajo, una tenuta di 5.584 acri situata tra Santa Cruz de Mudela e Almuradiel a Ciudad Real, vicino alle pendici più settentrionali della Sierra Morena in Spagna. Queste foreste mediterranee, dove vive la lince, sono alcuni degli ecosistemi con la maggiore biodiversità in Europa. All’inizio degli anni 2000, in tutto il mondo rimanevano solo due popolazioni nidificanti isolate. Situati nel sud della Spagna, contavano circa 100 animali adulti con solo 25 femmine riproduttrici. Era essenziale dare alla lince più spazio per riprodursi creando nuove popolazioni in altre regioni. In base al numero di conigli e alla qualità dell'habitat, sono stati selezionati i siti nella Sierra Morena orientale, nei Monti di Toledo e nella valle di Matachel in Estremadura, nonché nella valle di Guadiana in Portogallo. Qui gli allevatori collaborano con le amministrazioni locali e regionali e con altre ONG, come l’Unione Europea e il WWF, per migliorare l’habitat della lince iberica ed espandere la popolazione locale di conigli. Il risultato, diversi anni dopo, è che Peñalajo ha una delle più alte densità di lince iberica nella penisola iberica, con tre popolazioni nidificanti e dieci nuovi cuccioli avvistati. L'elevata densità di conigli ha fatto sì che le femmine possano allevare con successo in media più di due cuccioli a stagione e che nella zona sia presente un numero crescente di giovani esemplari.

                                Nelle estati calde e secche, dove le temperature possono superare i 104° Fahrenheit, sono state costruite pozze d'acqua per aiutare la fauna selvatica a sopravvivere. Ho trascorso molti giorni in un piccolo nascondiglio vicino a una pozza d'acqua, cercando di fotografare gli sfuggenti gatti. La maggior parte dei giorni non ci sono stati avvistamenti di gatti, ma ho avuto fortuna alcune volte durante diversi viaggi in Spagna e per circa tre settimane trascorse nella pelle. La grande notizia dal campo è che, grazie agli sforzi di conservazione, la lince iberica si sta ora riprendendo dall’orlo dell’estinzione, con numeri in costante aumento».

                                286 Punti
                                Mi Piace

                                Lascia un commento

                                  #22 Categoria “Wildlife”, finalista: “Leone africano” di Gian Luigi Fornari Lanzetti

                                  “La mia guida locale e io siamo usciti all'alba per un safari per osservare un branco di leoni con sede a Ndutu. Dopo un po’, un grosso leone maschio si svegliò e si mosse verso un albero di acacia per affilare gli artigli prima di pattugliare il suo territorio. Il leone si stirò, inarcando la schiena verso l'interno, e rimase di fronte all'albero, appoggiando le zampe contro il tronco mentre allungava e tirava indietro ritmicamente gli artigli. Il movimento di presa degli artigli scuoteva ripetutamente il tronco e la potenza mostrata dal leone era impressionante”.

                                  285 Punti
                                  Mi Piace

                                  Lascia un commento

                                  Un commento

                                  #23 Categoria “Outdoor Adventure”, vincitore: “Sull’orlo” di Virgilio Reglioni

                                  “Questo momento è una delle sessioni e delle avventure dietro le quinte più epiche. Pianificare uno scatto del genere suscita un'enorme emozione perché, fin dall'inizio, il risultato finale è totalmente sconosciuto. L'obiettivo della nostra avventura era scendere in un ghiacciaio poco prima del buio della notte. Ma tutte le condizioni dovevano essere favorevoli al successo. Abbiamo trovato un buco, o “moulin”, profondo circa 130 piedi. Qui, lo scalatore Helgi Ragnar Jensson arriverà intorno a mezzanotte nelle condizioni più incredibili con la luna piena e l'alone nascenti. Si riesce a malapena a vedere la nostra tenda illuminata sul lato destro”.

                                  283 Punti
                                  Mi Piace

                                  Lascia un commento

                                    #24 Categoria “Wildlife”, finalista: “Lepre bianca” di Kevin Morgans

                                    “Fotografare la lepre bianca non è un’attività per gli impazienti. Spesso possono esserci lunghi periodi trascorsi seduti vicino a una lepre mentre dorme, dorme e dorme ancora con poca attività, spesso muovendosi solo per mangiare una pallina. Questa può diventare una guerra di logoramento, lottando contro il freddo fianco a fianco con una specie molto più adattata alle condizioni di me. Ma tutta l’attesa vale la pena per una frazione di secondo come questa”.

                                    282 Punti
                                    Mi Piace

                                    Lascia un commento

                                      #25 Categoria “Wildlife”, finalisti: “Leopardi africani” di Ian Mears

                                      “Ho avuto il privilegio di trascorrere quasi sei ore con questi due animali quando ho scattato questa foto. Inizialmente, erano su un albero e litigavano su chi doveva mangiare per primo. Scendendo hanno vagato per la prateria, interagendo come spesso fanno una mamma e un bambino, con molti sfregamenti e combattimenti per gioco. Per un fugace secondo, uno ha avvolto la coda attorno alla testa dell’altro, e io ero nella posizione giusta per prenderlo”.

                                      275 Punti
                                      Mi Piace

                                      Lascia un commento

                                        #26 Categoria “Youth Photographer Of The Year”, vincitore: “Orso Polare” di Meline Ellwanger

                                        “Durante un viaggio a Churchill nel mese di novembre, quando solitamente inizia a formarsi il ghiaccio, gli orsi polari vengono solitamente visti a caccia di foche. Tuttavia, questa volta non c’era ancora ghiaccio e gli orsi stavano aspettando pazientemente. Abbiamo seguito questo individuo mentre si imbatteva in una capanna vuota e scompariva all'interno. Ha fatto capolino con la testa e ho ottenuto questo scatto divertente. Stavamo tutti ridendo di quel momento divertente e unico".

                                        271 Punti
                                        Mi Piace

                                        Lascia un commento

                                          #27 Categoria “Animal Antics”, finalista: “Alce” di Deena R. Sveinsson

                                          “Una mattina ci siamo svegliati con una coltre di neve fresca e farinosa. Mentre i fotografi erano impegnati a scattare foto dell'alce, l'alce camminava da un'auto all'altra, leccando il sale. Ma "Hoback", l'alce più grande dei Teton, stava leccando le gomme, le luci e i cofani delle auto. Poi sbirciò nella nostra macchina e fissò un alce impagliato sul cruscotto. Hoback spinse il muso contro la Jeep e cominciò ad allenarsi. Non arrivando da nessuna parte, ha leccato ancora un po’ e poi si è allontanato”.

                                          269 Punti
                                          Mi Piace

                                          Lascia un commento

                                            #28 Categoria “Animal Antics”, finalista: “Astore cantante pallido e geco terrestre gigante” di Willie Van Schalkwyk

                                            “Qui un geco stava combattendo coraggiosamente cercando di attaccare l’astore immaturo. Sfortunatamente per il geco, c’era solo un risultato possibile: ho dovuto ricacciare indietro le lacrime”.

                                            262 Punti
                                            Mi Piace

                                            Lascia un commento

                                              #29 Categoria “Wildlife”, vincitore: “Tre rinoceronti bianchi” di Hector D. Astorga

                                              “Stavamo fotografando un gruppo di rinoceronti bianchi mentre pascolavano nella Ol Pejeta Conservancy, dove i rinoceronti abbondano. Vedere da 12 a 15 individui al giorno nella riserva naturale non è insolito. Durante questo viaggio, ho notato tre maschi che si avvicinavano l'uno all'altro e ho chiesto al mio autista di posizionare il veicolo da safari davanti a loro, sperando che i rinoceronti si avvicinassero. Ero pronto e ho avuto fortuna quando tutte e tre le teste si sono scontrate. Quello al centro alzò la testa per farsi strada tra gli altri due. Ho catturato il trio perfettamente allineato prima che si spingessero via a vicenda”.

                                              262 Punti
                                              Mi Piace

                                              Lascia un commento

                                                #30 Categoria “Animal Antics”, vincitore: “Civetta delle tane” di Shane Keena

                                                “Ho trascorso diverse settimane a fotografare le civette da un particolare nascondiglio durante gli ultimi e torridi mesi estivi in questo deserto della California meridionale. Man mano che crescevano e diventavano più audaci, ognuna si avventurava più lontano dalla tana, rimbalzando ed esercitando le proprie capacità di volo. Ho catturato questa giovane civetta in un tentativo di volo umoristicamente fallito".

                                                252 Punti
                                                Mi Piace

                                                Lascia un commento

                                                  #31 Categoria “Conservation Story”, finalista: “Pulcinella di mare” di Derrick Z. Jackson

                                                  “Nel 1973, Steve Kress, allora istruttore del campo di Audubon, fondò il “Progetto Pulcinella” per riportare questi uccelli nel Maine, dove erano stati eliminati dai cacciatori nel 1880. Nel corso dei successivi 15 anni, trasportò quasi 2.000 pulcini di pulcinella di mare da Terranova e li allevò a mano a Eastern Egg Rock e Seal Island finché non iniziarono a riprodursi nel 1981. Fu il primo ripristino riuscito di uccelli marini su un'isola al mondo. Nel 1902 nel Maine c'era solo una coppia di pulcinelle di mare. Cinquant'anni dopo, se ne contano più di 1.300 coppie. Le tecniche di traslocazione dei pulcini e l’uso di esche (a sinistra), specchi e registrazione dei suoni degli uccelli sono stati ora applicati in più di 850 progetti di ripristino degli uccelli marini, aiutando quasi 140 specie in 36 paesi”.

                                                  251 Punti
                                                  Mi Piace

                                                  Lascia un commento

                                                    #32 Categoria “Animal Antics”, finalista: “Elefanti della savana africana” di Kathy Karn

                                                    “Ho riso forte guardando questa coppia di elefanti maschi adolescenti litigare tra loro come una coppia di ragazzi turbolenti nel parco giochi. Quando un dei due ne ebbe abbastanza, si sedette per resistere. Il suo amico non ne voleva sapere! Determinato a continuare la partita, spinse il suo amico in piedi. Gli elefanti sono animali straordinari capaci di una gamma completa di emozioni, come l’amore, il dolore e la compassione. Il senso di gioia e stupidità in questa coppia era contagioso. I sorrisi sui loro volti si aggiungevano all'atmosfera giocosa. Sorrido ogni volta che vedo questa immagine".

                                                    249 Punti
                                                    Mi Piace

                                                    Lascia un commento

                                                    Un commento

                                                    #33 Categoria “Conservation Story”, finalista: “Pesce pagliaccio di Clark” di Laurie V. Slawson

                                                    “Un pesce pagliaccio si prendeva cura delle uova deposte su un sacchetto di plastica pieno di sabbia. Sono stato felice di aver realizzato questo scatto, ma anche triste nel vedere la spazzatura dell’oceano”.

                                                    244 Punti
                                                    Mi Piace

                                                    Lascia un commento

                                                      #34 Categoria “Animal Antics”, finalista: “La zebra di Grevy” di Vijayram Harinathan

                                                      “Durante un safari in tarda serata, ci siamo imbattuti in alcune zebre. Stavo scattando dei ritratti ravvicinati quando ne abbiamo osservata una che annusava l'aria. La zebra teneva la testa alta, le labbra aperte e i denti scoperti. Questo comportamento la faceva sembrare come se stesse ridendo di cuore. Dopo la revisione, ho capito che si trattava di una reazione del Flehmen”.

                                                      242 Punti
                                                      Mi Piace

                                                      Lascia un commento

                                                      Un commento

                                                      #35 Categoria “Wildlife”, finalista: “Orso bruno e salmone” di Daniel D’Auria, Md

                                                      “Sono un appassionato sostenitore della fauna selvatica e ho un'affinità con gli orsi. Negli ultimi dieci anni ho fatto diversi viaggi in Alaska per fotografare gli orsi bruni, le madri e i loro cuccioli. Le madri hanno il difficile compito di fornire allo stesso tempo cibo e protezione ai loro piccoli. Quando una madtre scappa a caccia di pesci, i cuccioli rimangono isolati lungo le rive dei fiumi e delle insenature. In questa foto, una madre ha catturato un salmone e torna per condividerlo con i suoi cuccioli”.

                                                      233 Punti
                                                      Mi Piace

                                                      Lascia un commento

                                                      Un commento

                                                      #36 Categoria “Animal Antics”, finalista: “Pinguino imperatore” di Filippo Marazzi

                                                      “Nella colonia di pinguini imperatori sull’isola di Snow Hill, uno degli adulti ha mostrato la sua mancanza di paura per gli umani vagando tra un gruppo di fotografi. Il pinguino si fermò per guardare accanto a qualcuno che stava controllando le sue immagini”.

                                                      228 Punti
                                                      Mi Piace

                                                      Lascia un commento

                                                        #37 Categoria “Animal Antics”, finalista: “Orsi bruni dell’Alaska” di Amit Eshel

                                                        “Nata da una madre che si stima avesse circa 25 anni, la piccola femmina bionda non aveva altri fratelli o sorelle con cui giocare. Tutto ciò che questo cucciolo voleva fare era giocare con gli altri orsi. Ho scattato questa foto all'altezza degli occhi per creare una sensazione intima".

                                                        215 Punti
                                                        Mi Piace

                                                        Lascia un commento

                                                          #38 Categoria “Youth”, finalista: “Formiche tessitrici” di Sudith Rodrigo

                                                          “Questa foto è stata scattata un giorno nel mio giardino quando ho visto le formiche tessitrici raccogliere foglie per costruire i loro nidi. Sono corso dentro a prendere la mia macchina fotografica e ho iniziato a scattare diversi scenari. Questa immagine raffigura una situazione in cui le formiche sono strutturate in un triangolo per sostenersi a vicenda come una scala. Le formiche tessitrici lo usano per spostarsi di foglia in foglia e, attraverso questa foto, possiamo vedere l’unità e il lavoro di squadra delle formiche tessitrici”.

                                                          185 Punti
                                                          Mi Piace

                                                          Lascia un commento

                                                            #39 Categoria “Wildlife”, finalista: “Iguana terrestre delle Galapagos” di Marko Dimitrijevic

                                                            “Trovando un punto debole in un cactus, questo rettile banchetta con la pianta succulenta. Ho potuto scattare solo una foto prima che l’iguana cambiasse l’angolazione della testa e mi voltasse le spalle”.

                                                            181 Punti
                                                            Mi Piace

                                                            Lascia un commento

                                                              #40 Categoria “Youth”, finalista: “Macaco dalla coda leonina” di Arshdeep Singh

                                                              “Ho visitato Valparai, nel sud dell'India, per vedere le piantagioni di tè e i famosi macachi dalla coda leonina. Durante il mio viaggio, la nostra guida ha avvistato un gruppo di un centinaio o più di macachi sul suolo della foresta. Ho visto cuccioli carini che giocavano con le loro madri e un grosso maschio alfa che si avvicinava. Tutti gli altri cedettero: era piuttosto grande rispetto agli altri macachi. Era il "grande capo" del gruppo; si sedette vicino a noi, rivolto dall'altra parte. Lo osservai attentamente e notai la sua bellissima criniera bianco-argentata che gli circondava la testa dalle guance al mento. Ho aspettato che guardasse verso di me e presto ci siamo guardati direttamente. Ho catturato questo contatto visivo sulla fotocamera e nella mia mente per sempre".

                                                              177 Punti
                                                              Mi Piace

                                                              Lascia un commento

                                                                #41 Categoria “Wildlife”, finalista: “Otarie orsine del Capo” di Eduardo Del Álamo

                                                                "Da Swakopmund molte persone vanno a Pelican Point in barca. Adoro guidare la mia macchina nella penisola per vedere la fauna selvatica più da vicino e prendermi il tempo per aspettare momenti speciali. Questa colonia di foche è una delle più grandi dell'Africa meridionale e mi è venuta l'idea di scattare una foto con il mio drone. Ho fatto volare il drone abbastanza in alto per rispettare le foche e non disturbarle. Ho provato molte angolazioni diverse, ma questa è stata la mia preferita".

                                                                175 Punti
                                                                Mi Piace

                                                                Lascia un commento

                                                                  #42 Categoria “Youth”, finalista: “Solo andata” di Gergő Kártyás

                                                                  “Un pomeriggio di aprile ho visto questa interessante composizione davanti a casa nostra. Una rondine era seduta sui cavi elettrici illuminati dal sole al tramonto. Dato che ho scattato la foto da una prospettiva dal basso e le luci provenivano dalla parte anteriore, era visibile solo la sagoma dell’uccello. Dopo decine di tentativi falliti e una lunga attesa, sono riuscito a scattare una foto in cui la rondine è nella posizione perfetta.”

                                                                  169 Punti
                                                                  Mi Piace

                                                                  Lascia un commento

                                                                    #43 Categoria “Wildlife”, finalista: “Ragno granchio crestato di guardia la nido” di Yong Miao

                                                                    “Un giorno ho trovato questo ragno non lontano da casa mia. In piedi in una strana postura all’imbocco di una grotta, faceva la guardia ai piccoli ragni sul petto prima che si schiudessero”.

                                                                    154 Punti
                                                                    Mi Piace

                                                                    Lascia un commento

                                                                      #44 Categoria ” Youth”, finalista: ” Araneidae” di Anirudh Kamakeri”

                                                                      “Questa è una fotografia con esposizione Penta composta nella fotocamera di un Araneidae che tende un'imboscata alla sua preda. La maggior parte degli Araneidae costruisce una nuova rete ogni giorno e sono attivi la sera, quindi ho osservato questo individuo ogni giorno sulla nostra terrazza. Ho creato una composizione e di luci sullo sfondo applicando esposizioni multiple, poiché c'erano solo due fonti di luce. Le prime quattro immagini visualizzano i punti luce incorniciati da diverse angolazioni, mentre l'ultima immagine è la sagoma del ragno. Questa combinazione di fotografia naturalistica creativa e fauna selvatica urbana mostra la coesistenza di queste creature in un mondo dominato dall’uomo”.

                                                                      139 Punti
                                                                      Mi Piace

                                                                      Lascia un commento

                                                                        Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

                                                                        What do you think?

                                                                        192 Punti
                                                                        Mi Piace

                                                                        Tocca a te, lascia un commento!

                                                                        Lascia un commento