Segui Keblog su Facebook:

Ecco un indovinello per voi: chi è nel mondo che può vendere 17 milioni di singoli prodotti in 24 ore? Questi sono i numeri delle statistiche ufficiali Amazon del 2011, e per la prima volta, le foto dei loro “caotici” magazzini di tutto il mondo hanno cominciato a circolare su internet.

“Immagazzinamento caotico” è un termine che indica al modo in cui Amazon sistema le merci nei magazzini, quando tutti gli articoli sono sostanzialmente immagazzinati a caso. Questo rifiuto ad ogni sorta di catalogazione non solo favorisce un migliore flusso dei materiali, ma aiuta anche a reagire più facilmente ai cambiamenti nel tipo di prodotti offerti.

Il blog SSI Schaefer ha descritto in maniera brillante questo processo caotico: “Il personale del magazzino porta le merci in arrivo agli scaffali, dove sono sistemati negli spazi liberi. Ogni spazio su uno scaffale ha un codice a barre individuale, così come ogni prodotto. Il personale usa dei lettori di codici a barre per registrare lo spazio sullo scaffale e il prodotto corrispondente, comunicando in questo modo al sistema dove si trovato i prodotti.”

Vi sembra facile? Date un’occhiata all’interno!


interno-magazzini-amazon

interno-magazzini-amazon

interno-magazzini-amazon

interno-magazzini-amazon

interno-magazzini-amazon

interno-magazzini-amazon

interno-magazzini-amazon

interno-magazzini-amazon

interno-magazzini-amazon

[fonte]

Che ne pensi?

Tag