in ,

Artista riceve foto di cani e gatti dai suoi clienti e ne crea delle versioni “disneyzzate”

Segui Keblog su Facebook:

Disneyfication (o disneyisation) è un termine usato in sociologia per descrivere la trasformazione, guidata dalla globalizzazione del consumismo e dello stile di vita occidentale, della società per somigliare ai parchi Disney. Questa parola può essere trovata già nel 1991, e in italiano è stata tradotta con il termine disneyzzare. Ma c’è qualcuno che ha dato a questo termine un significato letterale. Si tratta dell’illustratrice olandese Isa Bredt, per la quale “disneyzzare” significa trasportare un animale nel mondo dei classici cartoni Disney e di conferire loro, quindi, l’aspetto tipico di quel mondo. Ecco allora che cani e gatti (ma anche maialini a altri animali domestici insoliti), assumono le sembianze di veri e propri personaggi Disney, tanto che sembrano essere sempre esistiti.

Isa, che ha 22 anni, ha lavorato alla disneyzzazione degli animali per diverso tempo, da quando aveva 16 anni, ma solo nel suo tempo libero. I suoi primi disegni piacquero così tanto che decise di continuare questa sua esplorazione. Recentemente, l’artista ha deciso che la sua tecnica era abbastanza matura e ha iniziato ad offrire i suoi servizi a pagamento.

Tra i suoi soggetti ci sono anche numerosi animali, a volte disabili, che vivono nei rifugi e aspettano che qualcuno li accolga nella propria casa. Isa spera che le sue versioni disneyzzate li aiutino a trovare una famiglia amorevole.

Altre info: Instagram | Patreon

What do you think?

Keblogger: Anna Martini

Amo la fotografia, l'arte, il design... e tutto ciò che è creativo!

Altrove sul Web

Che ne Pensi?

Lascia un commento