Segui Keblog su Facebook:

L’industria dell’edilizia continua ad evolversi e ad adattarsi alle innovazioni dettate da esigenze di sostenibilità. La spinta all’uso di materiali più adatti e gli sforzi per ridurre gli sprechi è accompagnata da una recente tendenza che sta sfidando i limiti dell’architettura: la cosiddetta cargotecture. I container in acciaio sono una componente importante nel commercio globalizzato degli ultimi 50 anni, e ora queste “scatole” di acciaio larghe 2,5 metri, alte 2,5 metri e lunghe 6 o 12 metri stanno diventando, una volta riciclate, materiale da costruzione che puoi usare per costruire la tua casa container.

Ci sono milioni di container nei porti di tutto il mondo che semplicemente stanno lì, inutilizzati, perché riportare i container vuoti al luogo di partenza è estremamente costoso. Ma ora, questi container vengono utilizzati per costruire di tutto, da alloggi a basso costo a favolose case per le vacanze, invece di essere rottamati.

Ma la cargotecture è troppo bella per essere vera? Davvero sta diventando così facile ed economico costruirsi una casa? Ecco i pro e i contro con cui fare i conti se state pensando di costruirvi una casa container.

La Cargotecture, pro e contro delle case container

Pro

Economicità

La forma dei container di spedizione li rende ideali per un utilizzo nella costruzione di edifici. Rispetto alla costruzione di una struttura simile utilizzando materiali tradizionali come mattoni e malta, in media una casa container può essere più economica del 30 percento. Tuttavia, il risparmio dipende molto dalla posizione e dal tipo di abitazione che stai costruendo.

Un’altra cosa da tenere a mente è che una casa cargotecture non sarà uguale a quelle a cui sei abituato, se il costo ha la massima importanza. L’aspetto e la funzionalità saranno diversi e dovrai scendere a compromessi. Il bello, però, è che puoi sempre aggiungere un upgrade in futuro se vuoi funzionalità aggiuntive.

In definitiva, con la cargotecture si risparmia sicuramente.

La Cargotecture, pro e contro delle case container

Stabilità strutturale

Poiché i container in acciaio sono progettati per trasportare tonnellate di merci solcando gli oceani, sono “praticamente indistruttibili”. I terremoti non sono un problema con la cargotecture, per questo i container sono una scelta eccellente per costruire una casa in zone ad alto rischio sismico.

Velocità di costruzione

Una struttura abitativa tradizionale può richiedere mesi per essere ultimata, ma con la cargotecture, bastano due o tre settimane perché sono fondamentalmente dei prefabbricati. Per non parlare del fatto che le modifiche possono essere apportate rapidamente fuori sede. Oppure, se sei un appassionato del fai-da-te, puoi costruirti una casa con un container merci molto più facilmente di quanto potresti con i materiali tradizionali.

È inoltre possibile personalizzare la distribuzione degli ambienti impilando e/o accostando i container per uno spazio più grande.

Ma con la cargotecture sono necessarie molte modifiche ai container. A seconda del modello, potrebbe essere necessario aggiungere rinforzi in acciaio. Anche il riscaldamento e il raffreddamento possono essere un grosso problema, quindi è necessario avere in mente una strategia di controllo della temperatura.

La Cargotecture, pro e contro delle case container

Materiali di riciclo

Quando i container di spedizione riciclati vengono utilizzati nella cargotecture, il fatto rappresenta una scelta molto importante dal punto di vista ambientale ed ecologico. Riutilizzare i container invece di rottamarli e fonderli può far risparmiare grandi quantità di energia ed emissioni nocive, anche perché si evita così l’uso dei materiali tradizionali.

Sicurezza

Vuoi provare ad entrare con la forza in una struttura di cargotecture? A meno che i ladri non abbiano dinamite o una potente fiamma ossidrica, non entrano. Questo rende la cargotecture una scelta perfetta per una casa in aree rurali e remote.

La Cargotecture, pro e contro delle case container

Contro

Il mito della sostenibilità ambientale

Il rovescio della medaglia è che a volte una casa container non è così eco-sostenibile come si vorrebbe credere. Alcune persone usano contenitori nuovi di zecca invece di riciclare quelli vecchi, e questo va completamente contro lo scopo della cargotecture.

E, per rendere abitabile un container, è richiesta una certa quantità di energia a causa dei lavori come la sabbiatura e le aperture di porte e finestre, e del trasporto stesso.

Rischi per la salute

Ovviamente, nella progettazione e costruzione di un container, non viene presa in considerazione l’abitabilità perché semplicemente questo non è il loro scopo. Occorre ricordare che molti container hanno vernici a base di piombo sulle pareti e prodotti chimici come l’arsenico sui pavimenti. Tieni a mente questo prima di trasferirti in una casa per cargotecture perché potrebbe essere necessario rimuovere eventuali vernici tossiche, o ricoprirle.

La Cargotecture, pro e contro delle case container

Controllo della temperatura

Abbiamo accennato in precedenza che è necessario apportare modifiche ai container nella cargotecture, e una delle preoccupazioni maggiori è l’isolamento termico e il controllo del calore. Infatti i container sono, dopo tutto, delle grandi scatole di acciaio, e per questo assorbono e trasmettono benissimo calore e freddo. Questo significa che controllare la temperatura all’interno della tua casa da cargotecture può essere una sfida. Non vuoi vivere in un forno o un congelatore, giusto?

Regolamenti edilizi

La cargotecture è ancora relativamente nuova, per questo ha causato alcuni problemi nell’applicazione dei regolamenti edilizi locali. Quando si costruiscono piccole strutture e non si usano materiali da costruzione tradizionali, è necessario verificare sempre se rispettano le normative del posto.

La Cargotecture, pro e contro delle case container

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag