Segui Keblog su Facebook:

La signora Sharon Choksi, mamma di una bambina, stufa di non riuscire a trovare vestiti comodi per la figlia che non fossero rosa e pieni di brillantini, ha fatto un esperimento: ha acquistato vestiti da bambino e da bambina nei dieci maggiori negozi produttori di abbigliamento per l’infanzia e confrontandoli ha verificato che le maglie da bambina sono più strette e hanno le maniche più corte di quelle da bambino, così come i pantaloncini che sono un terzo della lunghezza di quelli da ragazzi.

La soluzione? Creare una propria linea di abbigliamento per bambine, comoda e allegra, che permetta alle ragazze di muoversi liberamente ed esprimere il proprio modo di essere, rompendo gli stereotipi di genere.

La linea, creata nel 2013, si chiama Girls Will Be e tra i suoi capi sono banditi il rosa e gli strass, perché come dice il sit web della società: “c’è più di un modo per essere una ragazza” e noi siamo d’accordo.

Altre info: Girls Will Be | Facebook | Instagram

mamma-crea-linea-abbigliamento-bambine-girls-will-be-sharon-choksi-4

mamma-crea-linea-abbigliamento-bambine-girls-will-be-sharon-choksi-6

mamma-crea-linea-abbigliamento-bambine-girls-will-be-sharon-choksi-1

mamma-crea-linea-abbigliamento-bambine-girls-will-be-sharon-choksi-2

mamma-crea-linea-abbigliamento-bambine-girls-will-be-sharon-choksi-3

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag