Segui Keblog su Facebook:

Secondo la Food and Agriculture Organization dell’ONU, 129 milioni di ettari di foresta, un’area di dimensioni quasi equivalenti al Sudafrica, sono stati distrutti dal 1990. Un’area più o meno delle dimensioni di Panama va persa ogni anno.

Circa il 15% di tutte le emissioni di gas serra derivano dalla deforestazione, e innumerevoli specie di piante e animali perdono il loro habitat ogni giorno. Queste sono cifre assolutamente tragiche per la salute del nostro pianeta, e tutto ciò è diventato insostenibile.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia Salgado

Immagine: Ricaro Beliel

Ma cosa fare di fronte ad un simile disastro ambientale? Ognuno di noi può certamente, nel proprio piccolo, adottare uno stile di vita che possa rappresentare un’inversione di tendenza, ma se si è in pochi ci si chiede che differenza faccia qualsiasi sforzo del singolo individuo. Il fotografo brasiliano Sebastião Salgado e sua moglie Lélia Deluiz Wanick Salgado hanno deciso di mostrare cosa può riuscire a fare un piccolo gruppo di persone motivate e volenterose, affrontando attivamente il problema della deforestazione e dando vita ad un processo di rimboschimento.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: Sebastiao Salgado

Madre Natura è forte e trova sempre il modo di riprendersi, ma solo se trova le giuste condizioni. Salgado è un giornalista molto noto, ha vinto quasi tutti i premi più importanti nel fotogiornalismo e ha pubblicato molti libri. Negli anni ’90, esausto fisicamente ed emotivamente dopo aver documentato le orribili barbarie del genocidio ruandese, è tornato nella sua regione in Brasile, un tempo ricoperta da una lussureggiante foresta pluviale tropicale. Al suo ritorno, è rimasto scioccato nel constatare che la vegetazione era stata rasa al suolo rendendo, l’area sterile e priva di fauna selvatica. Ma sua moglie Lélia credeva che potesse essere riportata al suo antico splendore.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: institutoterra

“La terra era malata come me, tutto era stato distrutto”, ha raccontato Salgado a The Guardian nel 2015. “Solo circa lo 0,5% della terra era coperta di alberi. Poi mia moglie ha avuto l’idea favolosa di ripiantare questa foresta. E quando abbiamo iniziato a farlo, tutti gli insetti, gli uccelli e i pesci sono tornati. Grazie all’aumento degli alberi e della vegetazione, anch’io sono rinato, questo è stato il momento più importante”.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: institutoterra

Insieme, Sebastião e Lélia hanno fondato Instituto Terra, una piccola organizzazione che dalla sua nascita ha piantato 4 milioni di alberi e riportato in vita la foresta. “Forse abbiamo una soluzione”, ha detto Salgado. “Esiste un essere che può trasformare la CO2 in ossigeno, ed è l’albero. Dobbiamo ripiantare le foreste. Abbiamo bisogno di foreste con alberi nativi, e di raccogliere i semi nella stessa regione in cui li hai piantati o gli animali non verranno. E se pianti alberi che non appartengono a quell’area, gli animali non vengono e la foresta tace”.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: institutoterra

E così, dopo aver piantato gli alberi assicurandosi che fossero originari di quella terra, l’area ha ripreso vita. La fauna è tornata, dove c’era un silenzio mortale ora c’è una sinfonia di richiami di uccelli e di insetti che ronzano.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: institutoterra

In tutto sono ritornate circa 172 specie di uccelli, 33 specie di mammiferi, 293 specie di piante, 15 specie di rettili e 15 specie di anfibi, un intero ecosistema ricostruito da zero.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: institutoterra

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: Sebastião Salgado

Il progetto ha ispirato milioni di persone perché ha dato un esempio concreto di quello che si può fare e mostrando quanto velocemente l’ambiente possa guarire con il giusto approccio.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: Weverson Rocio

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: Sebastião Salgado

“Dobbiamo ascoltare le parole della gente del posto”, ha spiegato Salgado. “La natura è la terra e tutti gli esseri viventi, e se non ci prenderemo cura del nostro pianeta, temo che saremo spacciati”.

Marito e moglie piantano 2 milioni di alberi in 20 anni e risanano una foresta, Sebastião Salgado e Lélia SalgadoImmagine: YASUYOSHI CHIBA

Altrove sul Web

  1. chi bombarda spiana città' e genti poi tutto da ricostruire cosi'. PE madre natura..BRAVI A ILLUMINATI.

    Chi bombarda spiana città’ e genti poi tutto da rifare e cosi x madre natura…

Che ne pensi?

Tag