in ,

L’orca che per 17 giorni aveva vegliato sul suo cucciolo morto è ora di nuovo mamma

Segui Keblog su Facebook:

Tahlequah è un’orca che per 17 giorni ha nuotato accanto al corpo senza vita del suo cucciolo, come in una triste veglia per il figlio scomparso. Ora, gli studiosi hanno scoperto che il meraviglioso animale è diventato di nuovo mamma.

Il Whale Research Center ha infatti pubblicato un comunicato stampa con il quale ha annunciato che Tahlequah, a cui i ricercatori hanno dato il nome più “scientifico” di J35, ha dato alla luce un cucciolo la scorsa settimana.

Nel 2018, Tahlequah commosse le persone di tutto il mondo perché nuotò per circa 1.600 chilometri accanto al corpo di suo figlio morto. L’orca aveva perso il suo piccolo poche ore dopo il parto, ma per 17 giorni ha impedito che il cucciolo senza vita affondasse, restando sempre al suo fianco e sostenendolo.

Altre info: whaleresearch.com | Facebook | Twitter

Tahlequah è un’orca che nel 2018 aveva perso il suo cucciolo e per 17 giorni aveva vegliato su di lui

Tahlequah, l'orca che per 17 giorni aveva vegliato sul suo cucciolo morto ora è di nuovo mammaImmagine: Whale Research Center

Mamma orca e il suo nuovo nato sono stati avvistati mentre nuotavano con i loro simili nello stretto orientale di Juan de Fuca, tra lo stato di Washington e l’isola di Vancouver. Sia Tahlequah che suo figlio, che i ricercatori hanno chiamato J57, sembrano essere in buona salute secondo il Whale Research Center.

“È stata in grado di partorire un cucciolo vivo dopo una gestazione di circa diciotto mesi! Evviva!” si legge nel comunicato del centro di ricerca. “Il suo nuovo cucciolo sembra sano e attivo, nuota vigorosamente accanto alla mamma nel suo secondo giorno di vita”.

Ora, Tahlequah (che i ricercatori chiamano J35) è diventata di nuovo mamma, e il piccolo sta bene

Tahlequah, l'orca che per 17 giorni aveva vegliato sul suo cucciolo morto ora è di nuovo mamma


Immagine: Whale Research Center

I ricercatori ritengono che il cucciolo sia nato il 4 settembre perché la sua pinna dorsale era in posizione verticale quando è stato avvistato, e ciò si verifica circa due giorni dopo la nascita perché nell’utero la pinna è piegata.

Queste orche fanno parte di una delle quattro comunità che vivono nella parte nord-orientale dell’Oceano Pacifico nel Nord America. È l’unica popolazione di orche in pericolo di estinzione e inserita nell’Endangered Species Act del National Marine Fisheries Service, National Oceanic and Atmospher Administration.

Tahlequah, l'orca che per 17 giorni aveva vegliato sul suo cucciolo morto ora è di nuovo mammaImmagine: Whale Research Center

Secondo il Whale Research Center, con la nascita di J57 questa popolazione di orche conta ora 73 individui.

What do you think?

Keblogger: Anna Martini

Amo la fotografia, l'arte, il design... e tutto ciò che è creativo!

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento