in ,

La famiglia di Quaden, il bambino bullizzato per il suo nanismo, rifiuta il viaggio a Disneyland

Segui Keblog su Facebook:

La famiglia di Quaden Bayles ha rifiutato un viaggio a Disneyland per il quale erano stati raccolti fondi in eccedenza, impegnandosi a donare gli oltre 470.000 dollari raccolti in beneficenza. Il bambino di nove anni affetto da nanismo è diventato una celebrità dopo che sua madre, Yarraka, ha condiviso un video in cui Quaden diceva di voler togliersi la vita dopo l’ennesimo episodio di bullismo a scuola.

L’attore cabarettista americano Brad Williams, anche lui affetto da nanismo, aveva lanciato una raccolta fondi su GoFundMe per mandare Quaden e la mamma a Disneyland. La raccolta fondi è stata un successo inaspettato, raggiungendo la cifra di circa 473.000 dollari da più di 20.000 donatori in tutto il mondo.

La famiglia di Quaden, il bambino bullizzato per il suo nanismo, rifiuta il viaggio a Disneyland

Ma la sua famiglia ha sorpreso tutti, rifiutando il viaggio: preferiscono che i soldi vadano in beneficenza per aiutare a combattere il bullismo e i suicidi tra i bambini e gli adolescenti.

“Vogliamo che i soldi vadano alle organizzazioni della comunità, che ne hanno davvero bisogno. Loro sanno per cosa dovrebbero essere spesi quei soldi”, ha detto la famiglia.

La mamma ha raccontato che alla Murri School a Brisbane, in Australia, dove lavora, sette bambini si sono suicidati negli ultimi dieci anni.

Ora la famiglia del bambino sta discutendo con Brad Williams sul da farsi, perché secondo le regole di GoFundMe, i fondi donati devono essere “utilizzati esclusivamente per lo scopo dichiarato”. Ciò significa che è difficile, se non impossibile, deviare i soldi altrove.

L’attore aveva specificato sulla pagina di raccolta fondi che “dopo che tutti i voli, hotel, biglietti e cibo sono stati pagati, l’eventuale eccedenza di denaro verrà donata a enti di beneficenza contro il bullismo”.

Quaden ha ricevuto numerosi messaggi di solidarietà, tra cui quello di Hugh Jackman.

“Quaden, sei più forte di quello che credi, amico. E in ogni caso, hai un amico in me”, ha detto l’attore di Hollywood in un video pubblicato sul suo account Twitter.

Anche l’attore Jeffrey Dean Morgan ha voluto sostenere il bambino bullizzato: “Hai molti amici, incluso me”, ha detto l’attore nel video messaggio che ha condiviso su Twitter.

What do you think?

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento