Anziano con alzheimer crede che gli applausi dai balconi siano per lui e commuove il mondo

    Anziano con alzheimer crede che gli applausi dai balconi siano per lui e commuove il mondo
    Segui Keblog su Facebook:

    In questi giorni di emergenza per la pandemia di coronavirus COVID-19, ci sono molte persone in Spagna che aspettano le 8 di sera per uscire sui balconi o aprire le finestre, e mostrare la loro gratitudine a tutti i membri del personale sanitario che rischia la vita per combattere il virus, facendo loro un lungo applauso. Per molti è il momento clou della giornata, un’occasione per connettersi con i vicini attraverso un atto di solidarietà, per ricordare che tutti fanno parte di una comunità. Sono molti i video, condivisi sui social, che mostrano questo evento serale, una delle poche cose belle di questa crisi. Ma c’è un anziano signore di Vigo che crede che gli applausi e le ovazioni siano tutte per lui.

    Hermann Schreiber, un ottantenne di origine tedesca che ha trascorso la maggior parte della sua vita insieme alla moglie spagnola, soffre di Alzheimer e ha tristemente dimenticato lo spagnolo, che aveva imparato negli anni. Quello che non ha dimenticato, però, è come suonare l’armonica.

    Ogni sera, quando inizia l’applauso, Hermann apre la finestra, porta lo strumento alla bocca e offre quella che crede essere una performance per il suo pubblico di affezionati: i vicini che si raccolgono alle finestre e sui balconi. E crede che gli applausi siano esclusivamente per lui e la sua armonica.

    Video: efe_noticias

    Tamara Sayar, l’operatrice sanitaria che lo cura, è in parte responsabile di questi concerti improvvisati. La donna ha infatti portato Hermann a credere che l’ovazione sia per lui, ma teme che possa aver creato un “mostro” perché ora Hermann prova tutto il giorno con la sua armonica.

    Tamara ha registrato diversi video delle esibizioni di Hermann e li ha pubblicati sui social media. In uno, si sente la donna chiedere all’uomo se è nervoso. “Sono molte persone”, dice. Ma Hermann continua a suonare con il sorriso, unendosi agli applausi.

    Hermann e sua moglie Teresa, una galiziana, si conobbero a Unterkirnach, in Germania, dove si stabilirono. In Spagna ci vanno solo per andare a trovare i parenti, com’è successo recentemente, prima che la Spagna venisse messa in quarantena.

    Fortunatamente, Hermann ha potuto comunque procurarsi le sue medicine.

    L’operatrice sanitaria è attualmente bloccata a casa di Hermann, a quasi 60 km di distanza da marito e figlio. Per fortuna, Tamara ha Hermann e la sua armonica che le fanno compagnia.

    Altrove sul Web

    Che ne pensi?

    Tag