Segui Keblog su Facebook:

È già abbastanza difficile per gli ambientalisti mantenere le spiagge libere da rifiuti e detriti di plastica, ma il problema più difficile consiste nel ripulire quei milioni di minuscole microplastiche impossibili da raccogliere e separare dalla sabbia.

Fortunatamente, un gruppo di studenti di ingegneria meccanica è riuscito a sviluppare un nuovo aspirapolvere in grado di raccogliere le microplastiche senza rimuovere la sabbia dalla spiaggia.

Altre info: hoolaone.ageg.ca | Facebook

Degli studenti in ingegneria meccanica hanno progettato un aspiratore in grado di raccogliere le microplastiche dalle spiagge

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulita

Immagine: Star Advertiser

I 12 studenti sono canadesi e studiano all’Università di Sherbrooke in Quebec. L’enorme aspirapolvere, dal nome Hoola One, è il frutto di un progetto di classe.

La macchina aspiratrice di microplastiche è stata testata in una delle spiagge più sporche del mondo, che si trova alle Hawaii

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulitaImmagine: Hoola One

“Abbiamo fatto delle ricerche e ci siamo resi conto che non c’era nessuna macchina nel mondo per questo tipo di lavoro”, ha detto il co-fondatore di Hoola One Sam Duval alla Hawaii Public Radio. “Così ci siamo detti: ‘Lo inventiamo’, e l’abbiamo fatto”.

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulitaImmagine: Hoola One

Attraverso un tubo flessibile, la macchina aspira la plastica insieme alla sabbia e scarica tutto in un enorme serbatoio d’acqua. Poiché le rocce e la sabbia sono più pesanti della plastica, affondano sul fondo del serbatoio in modo che possano essere scaricate sulla spiaggia. La plastica, d’altra parte, galleggia nella parte superiore del serbatoio.

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulitaImmagine: Hoola One

Per testare l’efficienza della loro macchina, l’hanno usata di recente sulle sabbie della spiaggia Kamilo alle isole Hawaii, nota per essere una delle spiagge più sporche del mondo.

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulitaImmagine: Star Advertiser

Sebbene il loro primo prototipo abbia avuto una serie di problemi tecnici, gli studenti sono riusciti a risolverli e a ripulire la spiaggia.

Ecco il team di studenti canadesi che ha realizzato il progetto

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulitaImmagine: Hoola One

Utilizzando un grosso serbatoio contenente acqua, la macchina separa sabbia e sassi (che affondano nell’acqua) dalle microplastiche (che invece restano a galla)

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulitaImmagine: Star Advertiser

Secondo l’Hawaii Public Radio, la squadra ha lasciato l’aspiratore Hoola One sull’isola come donazione al dipartimento di stato. Ora stanno valutando gli impatti ecologici dell’aspiratore da spiaggia e cercano finanziamenti e sponsorizzazioni per produrre più aspiratori Hoola One.

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulitaImmagine: Star Advertiser

Se avranno successo, queste macchine potrebbero iniziare a ripulire le spiagge di tutto il mondo.

Studenti progettano un aspiratore da spiaggia che raccoglie le microplastiche e lasciano la sabbia pulitaImmagine: Hoola One

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag