in ,

Ora i complottisti dicono che la neve in Texas è finta

Segui Keblog su Facebook:

I complottisti del Texas, appoggiati di loro colleghi di diverse parti del mondo, stanno affermando che la neve caduta a causa dell’ondata di freddo in Texas sia finta.

La settimana scorsa, i texani hanno visto la colonnina di mercurio scendere a -18°C, i minimi storici da 30 anni a questa parte. Ha fatto così freddo che fontane, piscine e persino i ventilatori a soffitto si congelavano. Ma per alcune persone, la vista della neve in questo stato solitamente caldo è sembrata incredibile, tanto che per qualcuno si trattava di neve finta.

La teoria complottista è stata avanzata da alcuni utenti dei social media Facebook, Twitter e TikTok, i quali hanno postato video in cui cercano di sciogliere palle di neve usando degli accendini, chiedendosi perché non si sciogliesse.

Ecco uno dei video con cui i complottisti texani pensano di provare la cospirazione “neve chimica”

L’autrice del video, una seguace di Trump (come sostanzialmente tutti gli altri complottisti), in un altro video su TikTok mostra con orgoglio la sua collezione di armi da combattimento.

Nemmeno a dirlo, i complottisti hanno incolpato il presidente Joe Biden (insieme a Bill Gates, ovviamente) di essere al centro di una cospirazione che vede, tra le altre cose, la produzione di una neve “indistruttibile”. Precedentemente, Biden era stato incolpato di aver intenzionalmente causato i black out verificatisi nell’area.

Queste teorie di un attacco premeditato al Texas non sono state accompagnate da nessuna evidenza, e molti post sono stati contrassegnati come fake news da Facebook.

Naturalmente, la neve che non si scioglie con l’accendino ha una semplice spiegazione scientifica che persino gli studenti delle scuole elementari conoscono. Si chiama “sublimazione”. Quando, ad esempio, riscaldi con un accendino una palla di neve, questa passa direttamente dallo stato solido a quello gassoso, per questo non si vede acqua. La neve, in realtà, scompare e si trasforma direttamente in vapore.

Qualcuno ha anche provato usando un asciugacapelli impostato alla massima temperatura

@sarahmojo

Someone said do it with a blow dryer #fyp #snowwontmelt #whatshappening #texasblizzard #centraltexas #conspiracytheories #helpmeunderstand

♬ original sound – Sarah

Ecco un video del 2014 in cui il meteorologo Mike Stone mostra il fenomeno della sublimazione con una palla di neve

Per quanto riguarda il motivo per cui la neve diventa nera quando messa a contatto con la fiamma dell’accendino, ciò è dovuto alla combustione incompleta e alla formazione di fuliggine. Normalmente, la fuliggine non è visibile quando un accendino brucia all’aria aperta, ma la palla di neve in questo caso agisce come un filtro, catturando e accumulando le particelle di fuliggine nera.

Questa non è nemmeno la prima volta che i teorici della “neve sintetica” propongono le loro ardite argomentazioni.

In questo video del 2014, un utente YouTube italiano fa lo stesso “test” per provare l’esistenza di “neve finta”

Anche nel caso della “neve finta”, molti pensano che i complottisti non siano riusciti a dimostrare molto, se non il fatto che forse dovrebbero tornare a scuola.

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

10 Points
Mi Piace

Keblogger: Roberto Massimi

Appassionato di innovazioni tecnologiche creative e fotografia.

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento