Segui Keblog su Facebook:

Estate 2017, Puglia. Sono in Puglia in vacanza, mi godo il paesaggio, gli ulivi, il cibo fantastico di questa regione molto particolare. E’ una terra molto amata e tutelata da chi ci è nato.

Una cosa per me strana, (io ho origini calabresi) ma veramente il pugliese è attaccatissimo alle proprie radici, in maniera ossessiva, non toccate la Puglia ad un pugliese, cosa naturale e giustissima, e così dovrebbe essere per tutte le regioni ma non lo è, ve lo garantisco, amano la loro “TERRA” letteralmente, sono grati di quello che la loro terra regala.

Un esempio sono gli ulivi, gli ulivi non sono solo alberi, gli ulivi sono parte della “famiglia Puglia”. Gli ulivi sono un membro di ogni famiglia che ne possiede qualcuno, e chi non ne possiede, li tratta comunque come fossero nipoti o parenti stretti.

Detto questo, ci spostiamo con la mia compagna verso “casa mia” che non sento comunque “dentro” come un pugliese appunto, la Calabria. Imbocchiamo la Salerno-Reggio Calabria e noto che si scorre che è una meraviglia, mi godo lo spettacolo di paesaggio ai lati dell’autostrada, e il viaggio è molto piacevole, dopo 60 anni almeno si viaggia bene, quando ad un tratto una colonna di fumo attira la mia attenzione.

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Un incendio sta facendo il lavoro sporco di chi mangia su questi disastri, è distante e quindi non mi preoccupo più di tanto ma la mia amarezza è tanta. Cominciamo a parlottare di queste azioni stupide, su quanto siano bastardi gli individui che commettono
queste “bastardate” appunto, e ci accorgiamo di avvicinarci sempre più alla nube nera, al che ci preoccupiamo un pochino ma continuiamo a viaggiare, anche perché non vi è alternativa. Nell’altro senso di marcia non si vede ombra di automobili, quindi comincio a pensare alla coda che ci aspetta in quanto non c’è via di uscita per poter deviare il traffico e invece continuo il mio cammino fino ad arrivare sul luogo del misfatto.

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Ecco in lontananza distinguo le fiamme, poca cosa rispetto a quello che si trova sotto di noi, si perché sotto di noi si trova la corsia opposta e il resto della montagna che brucia, mentre alla mia destra comincia un altro incendio che poi si rivelerà devastante per tutto il verde che mi circondava. Per la prima volta in vita mia mi trovavo dentro ad un incendio boschivo, anche se non in pericolo, ma comunque a pochi metri da me si stava consumando una catastrofe (forse annunciata).

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Ho cominciato a parlare della Puglia, perché durante il viaggio di ritorno feci un paragone con la mia compagna, che è pugliese appunto, su come in certe zone succedano molto più frequentemente questi incendi, rispetto ad altre. Mi trovo costretto a passare affianco alle fiamme, non si può immaginare il calore sprigionato in quell’inferno, (vi giuro che bruciava nonostante la distanza e al fatto che fossimo in macchina) oltre all’aria irrespirabile per via del fumo, solo dopo provai ad immaginare se per caso si fosse fermata la macchina o se fossi rimasto bloccato in mezzo all’incendio, una sensazione bruttissima, non augurabile a nessuno.

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Lasciato alle spalle il tratto pericoloso, stavamo già pensando a cosa avremmo trovato al ritorno, a come sarebbe cambiato il paesaggio e a quanto ci avrebbero messo per spegnere tutto. L’incendio lo abbiamo passato alle 13 circa, siamo ritornati da Catanzaro in direzione Salento verso le 19,00 e percorrendo la stessa autostrada, il paesaggio era cambiato e dove tutto era verde ora si presentava nero.

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

La montagna che avevamo visto cominciare a bruciare all’andata è quella che vedete nella prima foto, elicotteri con cestelli e canadair che tutto il giorno hanno fatto la spola per portare acqua, e nel frattempo i roghi si aggiungevano a quelli già esistenti.
Tenete conto che le ultime quattro foto sono state fatte a fine serata, immaginate solamente che disastro hanno creato.

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Incendi Puglia Calabria 2017 Johhny Garcea

Tutto questo per denaro, ebbene si, bruciamo il nostro MONDO per DENARO. La cosa più assurda è che per raggiungere i propri scopi mettono in pericolo altri esseri umani. Credo che soluzione a questo non ci sia, credo che lo Stato non possa farci nulla, dovrebbero solamente cominciare a lavorare seriamente ed onestamente gli individui che vogliono lucrare sugli incendi, cominciare veramente a piegare la schiena sulla terra e zappare, per evitare di nuocere al mondo e a chi lo vorrebbe abitare in pace e tranquillità, anziché dare fuoco a ciò che ci da la possibilità di vivere, dovremmo cominciare a pensare di trattare tutto ciò che ci circonda come un ULIVO, come trattano i pugliesi i propri ulivi, con rispetto, con amore, con grande pazienza per vederlo crescere CENTENARIO, e vedrete i frutti che ne verranno. J.G.

(tutte le foto di Johnny Garcea)

Questo articolo ci è stato inviato tramite il nostro form.

Autore

La fotografia per me non è stravolgere colori e oggetti... la fotografia per me è fermare l'attimo... tramandare ciò che forse non ci sarà più. Ho cominciato per passione poi ho deciso di parlare con le immagini. Avendo ricevuto buone recensioni anche da fotografi professionisti, ho deciso di mettermi in gioco. Amo la street photography... per questo cerco di raccontare con le mie foto momenti di vita. Il mio occhio è la mia impronta artistica. Ho partecipato a vari contest (tra i quali “Leica talent awards”) ed espongo le mie opere in diversi locali di Milano. Ho partecipato alla 2° Esposizione Internazionale d'Arte Contemporanea "GENOVA ART EXPO 2015" e "PHOTISSIMA ART FAIR 2015" di Venezia.

Che ne pensi?

Tag