in

Biologo filma una medusa nelle acque cristalline di Venezia, e il riflesso la fa sembrare un fantasma

Segui Keblog su Facebook:

Anche se il momento che stiamo attraversando è difficile, è possibile riconquistare un pizzico di positività, anche in mezzo a questa emergenza sanitaria. Abbiamo già visto come il lockdown in molti paesi del mondo stia favorendo una straordinaria diminuzione dei livelli di inquinamento, e restituendo spazio agli animali. La maggior parte delle persone è costretta a stare in casa nell’auto-isolamento per contenere la diffusione del coronavirus COVID-19, ma qualcuno ha la possibilità di dare un’occhiata da vicino all’ambiente circostante per scoprire quali cambiamenti sta subendo.

È i caso del biologo Andrea Mangoni, che ha recentemente assistito ad uno spettacolo incredibile a Venezia: una medusa che fluttuava elegantemente nelle acque dei canali, ora cristalline grazie alla riduzione del traffico di imbarcazioni durante il blocco.

Il biologo Andrea Mangoni ha recentemente filmato una medusa scivolare nei canali di Venezia

Il biologo Andrea Mangoni filma una medusa nelle acque cristalline dei canali a Venezia

“A volte basta cambiare il proprio punto di vista, per ammirare un fantasma muoversi attraverso i palazzi veneziani”, ha scritto Mangoni nel suo post su Instagram. “Complice l’eccezionale calma dei canali di Venezia dovuta all’assenza delle imbarcazioni, questa medusa polmone di mare (Rhizostoma pulmo) nuotava nelle acque trasparenti vicino al Ponte dei Baretteri, e sembrava scivolare attraverso il riflesso dei palazzi, incredibilmente immobile”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Mangoni (@andrea.mangoni) in data:

In molti hanno notata da un po’ di tempo un cambiamento nei canali veneziani

Il biologo Andrea Mangoni filma una medusa nelle acque cristalline dei canali a Venezia

Immagine: Marco Capovilla

Le acque sono cristalline, ed è possibile vedere i pesci nuotarvi dentro

Il biologo Andrea Mangoni filma una medusa nelle acque cristalline dei canali a VeneziaImmagine: Marco Capovilla

Sebbene molte persone sostengano che il ridotto traffico nei canali abbia favorito il ritorno degli animali nelle acque veneziane, l’ufficio del sindaco afferma che sono state sempre lì e che le acque sono ora più trasparenti perché, in assenza di imbarcazioni, i sedimenti restano depositati sul fondo.

Il biologo Andrea Mangoni filma una medusa nelle acque cristalline dei canali a VeneziaImmagine: Marco Capovilla

What do you think?

Altrove sul Web

Commenta

Lascia un commento