Segui Keblog su Facebook:

Tutti sanno che l’acqua è un bene prezioso, essenziale per la vita, che negli ultimi anni viene messo in pericolo a causa degli effetti climatici dell’inquinamento. Non tutti sanno, però, che circa 2,2 miliardi di persone nel mondo non hanno accesso ad acqua potabile. Il paradosso è che viviamo su un pianeta che è coperto per il 71% di acqua. Ma questa contraddizione potrebbe in realtà diventare la chiave per risolvere il problema dell’acqua potabile nel mondo: come trasformare l’acqua di mare in acqua potabile. La risposta sembra venire da una piccola città del Kenya, Kiunga, dove sono riusciti a realizzare qualcosa di straordinario.

Altre info: givepower.org | Facebook | Instagram

La ONG GivePower ha realizzato un impianto ad energia solare che trasforma l’acqua di mare in acqua potabile

Il Kenya installa il primo impianto solare al mondo che trasforma l'acqua di mare in potabile

Immagine: givepowerfoundation

Si tratta di un nuovo impianto di trattamento dell’acqua che funziona ad energia solare e che è stato sviluppato dalla ONG GivePower. Un primo test pilota ha già migliorato la vita degli abitanti di Kiunga, e si sta cercando di riprodurre questa tecnologia in altre parti del mondo.

Il sistema crea acqua potabile per 35.000 persone al giorno

Il Kenya installa il primo impianto solare al mondo che trasforma l'acqua di mare in potabileImmagine: givepowerfoundation

Secondo un rapporto pubblicato meno di 2 mesi fa dall’UNICEF e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, una persona su 3 nel mondo non ha accesso ad acqua potabile. La situazione peggiore si trova nell’Africa sub-sahariana, per questo motivo l’area è stata scelta per installare il primo sistema ad energia solare che trasforma l’acqua salata dell’Oceano Indiano in acqua potabile pulita. L’impianto è operativo dallo scorso anno.

Prima d’ora, gli abitanti di questo paese dovevano viaggiare per circa un’ora per raggiungere la prima sorgente, e l’acqua era sporca perché utilizzata anche dagli animali

Immagine: givepowerfoundation

L’ONG ha in programma di costruire altri impianti come questo per affrontare il problema della scarsità di acqua potabile

Il Kenya installa il primo impianto solare al mondo che trasforma l'acqua di mare in potabileImmagine: givepowerfoundation

I risultati sono incoraggianti e l’organizzazione sta già programmando di replicare il progetto in altri paesi come la Colombia e Haiti.

Il Kenya installa il primo impianto solare al mondo che trasforma l'acqua di mare in potabileImmagine: givepowerfoundation

Un tipico impianto di dissalazione utilizza elevate quantità di energia, il processo è costoso e può funzionare solo in aree che dispongono di strutture sufficienti per produrre e distribuire grandi quantità di energia. La ONG ha risolto questi problemi utilizzando una tecnologia che chiamano “fattorie solari dell’acqua” e che prevede l’installazione di pannelli solari in grado di produrre 50 kilowatt di energia, batterie Tesla ad alte prestazioni per immagazzinare tale energia e 2 pompe per l’acqua che funzionano 24 ore su 24.

Il Kenya installa il primo impianto solare al mondo che trasforma l'acqua di mare in potabileImmagine: givepowerfoundation

Il sistema può generare acqua potabile per 35.000 persone ogni giorno. Inoltre, secondo GivePower, la qualità dell’acqua è migliore di quella di un tipico impianto di desalinizzazione, e l’impianto innovativo non ha nemmeno l’impatto negativo sull’ambiente che il processo di solito provoca perché l’estrazione del sale produce residui inquinanti dannosi per animali e piante.

Il Kenya installa il primo impianto solare al mondo che trasforma l'acqua di mare in potabileImmagine: givepowerfoundation

Durante parte dell’anno, Kiunga viene colpita da una siccità estrema e i suoi 3.500 abitanti erano costretti a viaggiare per un’ora per raccogliere l’acqua dall’unica fonte che avevano a disposizione: un pozzo situato accanto ad un bacino utilizzato dagli animali per abbeverarsi e fare il bagno. Come è facile immaginare, si tratta di acqua sporca e piena di parassiti che possono potenzialmente causare malattie da batterio escherichia coli e persino la morte. Fino ad oggi, gli abitanti del posto utilizzavano quell’acqua per tutte le attività quotidiane.

Il Kenya installa il primo impianto solare al mondo che trasforma l'acqua di mare in potabileImmagine: givepowerfoundation

Entro il 2025, metà della popolazione mondiale vivrà in aree a rischio di scarsità d’acqua. Solo il 2,5% delle acque del pianeta è acqua dolce, e questa percentuale sta diminuendo per effetto del riscaldamento globale su ghiacciai e iceberg, che sono una fonte naturale di acqua dolce e che stanno scomparendo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GivePower (@givepowerfoundation) in data:

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag