in

Coronavirus: positivo fa la spesa al supermercato e ora rischia fino a 12 anni di carcere

È positivo al coronavirus COVID-19, ma ha deciso ugualmente di uscire di casa per andare a fare la spesa, come se nulla fosse. Si tratterebbe di un inserviente dell’ospedale di Sciacca, in provincia di Agrigento, per il quale la Procura ha aperto una inchiesta per concorso colposo in epidemia e inosservanza delle normative disposte per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Coronavirus: positivo fa la spesa al supermercato e ora rischia fino a 12 anni di carcereImmagine: Pixabay

L’uomo si è giustificato dicendo che non aveva nessuno che potesse andare a fare la spesa al posto suo, ma i suoi vicini e alcuni colleghi lo avrebbero visto più di una volta uscire di casa, in barba all’obbligo di auto-isolamento, dicendo che stava bene e che il virus non era poi così contagioso.

Coronavirus: positivo fa la spesa al supermercato e ora rischia fino a 12 anni di carcere













Ora, l’uomo rischia fino a 12 anni di carcere, questa è la pena massima per il reato di epidemia colposa. Le forze dell’ordine hanno avvisato le autorità sanitarie locali dell’accaduto.

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

0 Punti
Mi Piace

Keblogger: Andy

Fondatore di Keblog, affascinato dall'ispirazione che nasce dallo straordinario.

Lascia un commento