Segui Keblog su Facebook:

Durante le vacanze, molte persone visitano luoghi lontani da casa. Dovrebbe essere un’opportunità per ammirare le meraviglie della natura o immergersi in altre culture, antiche o contemporanee, favorendo così un arricchimento personale che solo il viaggiare sa offrire. Sono momenti entusiasmanti in cui i turisti si sentono spesso eccitati alla vista di cose nuove, ma può accadere che alcune persone perdano il buon senso (o forse non l’hanno mai avuto) e commettano degli atti di violenza contro i luoghi che visitano. In tali circostanze, l’egocentrismo di queste persone viene amplificato all’ennesima potenza, e spesso non si rendono conto di quanto il loro comportamento sia incivile.

Eccoli allora rendersi autori di atti vandalici contro monumenti o reperti archeologici di valore inestimabile, oppure mettere in pericolo la vita degli animali solo per qualche foto che soddisfi la loro vanità. Questa raccolta di turisti incivili dimostra che la stupidità umana non sembra avere purtroppo limiti. Dai un’occhiata qui sotto e troverai turisti che perdono qualsiasi forma di rispetto, mostrando così che il viaggiatore si arricchisce solo se possiede una mente aperta e senza egocentrismi. Speriamo che non facciate mai cose simili a quelle mostrate qui sotto, e se siete stati testimoni di tali atti ditecelo nei commenti.

1. Ucciso per un selfie: cucciolo di delfino muore dopo che alcuni turisti se lo passavano per farsi delle foto con lui su una spiaggia spagnola

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano

solarpix

Quando alcuni turisti nel sud della Spagna hanno trovato un piccolo delfino che aveva perso la madre, hanno iniziato a scattare dei selfie con l’animale invece di chiamare aiuto per salvarlo. Secondo il Daily Mail, i soccorritori sono arrivati sulla scena 15 minuti dopo, ma l’animale era già morto per lo stress. L’episodio ha messo in evidenza tutto l’egoismo dei turisti ossessionati da foto e selfie: “I cetacei sono molto sensibili allo stress, e affollarsi attorno ad uno di loro per scattare foto e toccarli provoca un grande shock che causa un’insufficienza cardio-respiratoria, che è quello che è successo”.

2. Turisti distruggono famosa formazione rocciosa in Oregon

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano lauralawsonvisconti | The Oregonian

La formazione di arenaria chiamata “becco d’anatra” era una delle icone dell’Oregon, ed era protetta da una recinzione per tenere lontane le persone perché instabile. Ma questo non ha impedito ad alcuni vandali di scavalcare la recinzione e spingere la roccia facendola cadere. Pare che il gruppo di persone abbia compiuto il gesto perché uno dei loro amici si era rotto una gamba a causa di quella roccia. La formazione rocciosa era anche conosciuta come “Pedestal Rock” (“roccia sul piedistallo”).

3. Turisti rincorrono dei pavoni per strappare le loro piume, zoo di Pechino

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano yunnan.cn

Un parco faunistico di Pechino che si trova vicino alla Grande Muraglia è diventato teatro di una grave crudeltà verso gli animali. Dei turisti cinesi sono stati visti inseguire e catturare dei pavoni, per poi strapparne piume dalle loro code. Altri turisti hanno cercato di fermarli ma non ci sono riusciti. I turisti criminali non si sono fermati fino a quando non hanno fatto fuggire l’ultimo pavone.

4. Ragazzino di 15 anni vandalizza con graffiti dei reperti archeologici dell’Antico Egitto

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano weibo

Un ragazzino cinese di 15 anni di nome Ding Jinhao ha scritto il suo nome nelle antiche opere d’arte egizia presenti nel Tempio di Luxor, sulla sponda orientale del Nilo. Gli utenti di Internet hanno rapidamente trovato il colpevole, costringendo infine i genitori del ragazzo a scusarsi per quello che ha fatto. L’adolescente ha scritto in mandarino “Ding Jinhao è stato qui” sull’opera d’arte di 3.500 anni fa.

5. Tifosi olandesi devastano la fontana della Barcaccia a Roma, capolavoro del Bernini

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitanoAnsa

Dei tifosi olandesi del Feyenoord che si trovavano in Italia per la partita di Europa League contro la Roma, hanno devastato la fontana della Barcaccia, capolavoro di Pietro Bernini che si trova ai piedi della scalinata di Trinità dei Monti, trasformandola in una discarica. 44 tifosi olandesi tra i 41 e i 17 anni sono stati processati a Rotterdam ma, poiché non esistevano immagini che aiutassero a identificare i colpevoli, nessuno è stato condannato per l’accaduto. Il processo si è svolto, tuttavia, contro i tifosi che si sono scontrati con la Polizia.

6. Turisti entrano in un eco parco e strappano via tutti i fiori di loto

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano asiaone

Dei turisti hanno raccolto tutti i fiori di loto nel Parco culturale ed ecologico di Longqiao, che si trova a Sichuan, in Cina. Il parco avrebbe dovuto riaprire da lì a breve, ma ha dovuto restare chiuso a causa delle azioni dei turisti. La stagione della fioritura estiva è iniziata a giugno e da allora i turisti cinesi hanno fatto irruzione nel parco per raccogliere i fiori. Alcuni turisti hanno fatto di più, come pescare nel ruscello e distruggere i recinti del parco. Da marzo, i recinti sono stati riparati cinque volte. Un rappresentante del parco ha dichiarato che non riescono controllare i turisti.

7. Orde di turisti sulla spiaggia di Ostional in Costa Rica impediscono alle tartarughe marine di nidificare

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano sitraminaecr

L’Ostional Wildlife Refuge a Guanacaste, in Costa Rica, è un luogo dove nidificano le tartarughe marine. Sfortunatamente per loro, centinaia di turisti hanno invaso la spiaggia e spaventato le tartarughe, le quali non sono riuscite a deporre le uova. I turisti cercavano di scattare foto e selfie, alcuni sono addirittura saliti sui nidi di tartarughe, mentre altri mettevano i loro bambini sopra i poveri animali.

8. Un piccolo di bisonte a Yellowstone è morto dopo che dei turisti lo hanno messo nella loro auto per “tenerlo caldo”

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano

Due turisti pensavano di fare una buona azione quando in realtà stavano facendo morire un animale. La coppia ha trovato un piccolo di bisonte vicino a una strada nel Parco Nazionale di Yellowstone e lo ha messo nella loro macchina per tenerlo al caldo. Questo gesto ha cambiato il destino del bisonte perché il piccolo non riusciva più ad orientarsi e a trovare la madre. Iniziava ad avvicinarsi alle persone e alle auto sulla strada, creando situazioni di pericolo. Il piccolo bisonte è stato soppresso perché due turisti non hanno lasciato in pace la fauna selvatica, come avrebbero dovuto.

9. Un turista ha buttato giù la statua di San Michele mentre cercava di farsi un selfie (Lisbona, Portogallo)

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano MIR

Un altro tentativo di fare un selfie fantastico è finito molto male. Un turista ha distrutto la statua di San Michele al Museo Nazionale di Arte Antica di Lisbona. Il visitatore ha urtato la statua mentre indietreggiava per un selfie, facendola cadere. La statua di San Michele è andata in frantumi e pare non sia stato possibile ripararla.

10. Una sorgente di acqua calda a Yellowstone è diventata verde a causa dei turisti che vi gettano le monetine “del desiderio”

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano onza04

Una sorgente termale nel Parco Nazionale di Yellowstone, nel Wyoming, ha cambiato colore da azzurro a giallo verde perché i turisti continuavano a lanciarvi monete e pietre. La piscina è conosciuta come Morning Glory ed è stata recentemente soprannominata “Fading Glory” (“gloria sbiadita”) a causa del suo cambiamento di colore. I turisti gettano monete e pietre perché sperano nella fortuna. I detriti bloccati nei condotti del bacino hanno rallentato la circolazione dell’acqua, abbassando la temperatura e permettendo la proliferazione di batteri che causano l’insolita pigmentazione.

11. Un uomo si è arrampicato sul piedistallo su cui si trovava questa statua per farsi un selfie, e ha distrutto la scultura

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Ewan Munro | Infraestruturas de Portugal

Un’altra vittima di turisti che volevano scattare dei selfie è stata la statua di Dom Sebastiao a Lisbona, in Portogallo, vecchia quasi 130 anni. Una persona è salita sul piedistallo perché voleva scattare una foto epica, ma la cosa è finita male, molto male. Il turista ha infatti ribaltato la statua, che è finita a pezzi. Gli agenti di polizia hanno arrestato l’autore dopo che questo ha tentato di scappare.

12. Turisti distruggono dei bellissimi alberi di azalea in fiore in un parco della Cina. Alcuni usano i rami per il barbecue

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano stomp.straitstimes

La primavera simboleggia la rinascita, e ci sono persone che si sentono in diritto di distruggere la natura per il proprio piacere personale. La prefettura autonoma di Liangshan Yi, in Cina, attira da sempre i turisti che vogliono godersi gli alberi di azalea in fiore. Ma non tutti i turisti si accontentano di guardare. Alcuni spezzano infatti i rami degli splendidi alberi, altri raccolgono i fiori, mentre ci sono persone che addirittura tirano via gli alberi piccoli con tutte le radici. Tutto questo solo per alcune belle foto. Un gruppo di turisti vandali ha persino usato dei rami per accendere un barbecue.

13. Turisti incivili inseguono delle antilopi tibetane in pericolo di estinzione per fare delle foto, vengono multati

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Weibo

Sette persone sono state multate per aver inseguito un branco di antilopi tibetane con le loro auto. Guidando due SUV bianchi, sono entrati nella Riserva Naturale Nazionale di Selincuo per fotografare gli animali. Quando le macchine in corsa si sono avvicinate pericolosamente alle antilopi, dei testimoni hanno filmato le azioni illegali. I video sono stati condivisi su Weibo (l’equivalente cinese di Twitter), causando un’enorme ondata di indignazione. La polizia di Lhasa ha in seguito rilasciato una dichiarazione ufficiale spiegando che i conducenti erano stati arrestati e che le loro auto erano state trovate. Alla fine, il Dipartimento Forestale della Regione Autonoma del Tibet ha pubblicato i risultati dell’indagine, imponendo una sanzione di 15.000 yuan (circa 2.000 Euro) a ciascuno dei responsabili. I custodi della riserva sono stati sospesi senza stipendio per tre mesi e anche i dipartimenti amministrativi locali sono stati ritenuti responsabili dell’episodio.

14. Turisti con la smania del selfie distruggono una rara erba rosa

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano

Il South China Morning Post ha riferito che un campo di fiori di erba rosa simili a nuvole in un parco nella Cina orientale ha dovuto essere rasato dopo essere stato calpestato da un gruppo di turisti che si facevano dei selfie. Questi fiori sbocciano per circa due mesi ogni autunno, ma quelli nel parco lungo il fiume Binjiang nella città di Hangzhou sono stati completamente distrutti. Le foto pubblicate da vari media cinesi mostrano i turisti che ignorano le barriere di corda e schiacciano il bellissimo prato.

15. Ecco come dei turisti hanno lasciato questa spiaggia

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Regangibson212

Recentemente, la spiaggia di Margate nel Regno Unito è stata ricoperta di bottiglie vuote, piatti di plastica e altra spazzatura. Secondo la BBC, il Comune di Thanet ha ripulito i rifiuti e sta cercando di identificare i responsabili.

“Ci piace vedere le persone che si godono le nostre bellissime spiagge sabbiose, ma il disastro che è stato lasciato sabato è stato scioccante e straziante da vedere”, ha detto Bob Bayford, il capo del consiglio.

16. Turisti vandalizzano le famose colline ricoperte di muschio in Islanda

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Bakland Ferðaþjónustunnar

Una delle famose colline islandesi coperte di muschio è stata vandalizzata. I turisti hanno inciso delle parole sulla collina nel sud dell’Islanda, e il muschio potrebbe richiedere molti anni per ricrescere. Questa non è l’unica volta che i turisti prendono di mira questa collina dato che ci sono altre parole e nomi scolpiti in essa. Gunnar Birgisson, una guida turistica locale, ha detto ai media che un islandese ha iniziato la “moda” quando ha scritto il suo nome sulla collina molti anni fa.

17. Alcuni turisti hanno distrutto dei pilastri di pietra a Hampi

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Kandukuru Nagarjun | PraveenMohanET

Dopo che alcuni vandali sono stati ripresi dalle telecamere mentre distruggevano i pilastri del tempio di Vishnu a Hampi, patrimonio mondiale dell’UNESCO in India, la gente del posto ha chiesto un’azione severa contro di loro. Circa una settimana dopo la comparsa del video, la polizia del Karnataka ha arrestato quattro persone.

Tutti hanno confessato l’atto vandalico. “Erano entusiasti di vedere i monumenti di Hampi”, ha detto Ballari SP Arun Rangarajan. “Affermano di aver rovesciato il pilastro per pura eccitazione. Non avevano idea dell’importanza storica di Hampi”.

“Tutti e quattro hanno ricevuto minacce di morte dopo che il video è diventato virale”.

Hampi divenne il centro della capitale dell’Impero Indù Vijayanagara nel 14° secolo. Nel 1500 d.C., era la seconda città più grande del mondo (superata solo da Pechino), e attirava commercianti dalla Persia e dal Portogallo.

Le rovine di Hampi sono distribuite su 4.100 ettari e l’UNESCO lo ha descritto come un “sito austero e grandioso” con oltre 1.600 resti dell’ultimo grande regno indù nel sud dell’India.

18. Turista russo viene multato 20.000 Euro per aver vandalizzato il Colosseo con dei graffiti

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Ministero per i Beni e le Attività Culturali

L’amministrazione della Capitale ha condannato a 4 mesi di reclusione, pena sospesa, e ad una multa di 20.000 euro un turista russo che voleva incidere il suo nome su una parete del Colosseo. L’uomo di 42 anni è stato arrestato dopo che un addetto alla vigilanza lo ha visto incidere la lettera “K” sui mattoni. Il graffito è stato fatto su una sezione al piano terra della struttura antica quasi 2000 anni in cui si stavano svolgendo dei lavori di restauro.

“Il danno al monumento è notevole”, ha affermato la sovrintendente del sito Mariarosaria Barbera. “L’incisione ha asportato una parte della superficie della struttura e, inoltre, ne compromette la conservazione e l’immagine”.

19. Turista fotografata mentre sotterra un pannolino sporco sulla spiaggia

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano MPBL Recap

Un video virale di una turista che seppellisce un pannolino sporco in una spiaggia nelle Filippine ha spinto le autorità locali a chiudere l’area per effettuare dei test di qualità dell’acqua. Dopo aver determinato che la qualità dell’acqua è rimasta buona, la Boracay Interagency Task Force ha riaperto l’area più tardi nel corso della giornata.

Nell’aprile 2018, l’isola di Boracay, famosa in tutto il mondo, è stata chiusa per sei mesi e poi riabilitata dopo che il presidente Rodrigo Duterte ha definito l’isola un “pozzo nero”.

20. Salgono sulla statua dei Due Ercole a Cremona per scattare un selfie e la distruggono

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Николай Максимович | Corriere

I selfie possono essere pericolosi e i cremonesi possono sicuramente confermarlo. La famosa scultura dei Due Ercole, fiore all’occhiello della città di Cremona, è stata danneggiata gravemente da due turisti che hanno rotto la corona di marmo in cima allo stemma mentre si aggrappavano ad essa per scattare dei selfie. I due sono stati identificati.

21. Tomba megalitica di 2000 anni fa in Spagna vandalizzata con vernice spray

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano ancient-origins

Un simbolo dal film di Harry Potter è apparso sul dolmen La Casa dos Mouros a Vigo, in Galizia. Nonostante sia un sito protetto, il sindaco Oscar Dominguez non ha voluto dare alcun credito al vandalo: “Forse JK Rowling è passato di qui per promuovere il suo ultimo spin-off”, ha scherzato. “Ad ogni modo, è chiaro che la scritta è stata fatta da un dilettante della magia”.

22. Foto scattate da un sommozzatore a Bali mostrano i coralli deturpati da scritte incise

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano OK Divers

Quando la scuola di immersioni OK Divers ha pubblicato la foto di un corallo deturpato da parole e nomi incisi, l’indignazione si è allargata a macchia d’olio. Quando il post è diventato virale, i subacquei hanno sfruttato l’opportunità per inviare un messaggio importante: “Come molti di voi, crediamo che la loro guida subacquea avrebbe dovuto impedire questo”, ha detto OK Divers. “Tuttavia, i sub si sono fatti avanti e hanno detto di essere dispiaciuti. Anche se questo non aiuterà il corallo, apprezziamo la loro onestà e crediamo abbiano imparato una lezione che non dimenticheranno mai … pensate a cosa possiamo fare tutti per impedire che accadano queste cose e a come possiamo proteggere il prezioso mondo sottomarino”.

23. Turisti danneggiano un’antica formazione di terreno dove camminavano i dinosauri

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Weibo

Un gruppo di turisti cinesi ha danneggiato una formazione di terreno di 200.000 anni fa in un geopark a Zhangye, nella Cina centrale. Se ne sono vantati su una piattaforma di condivisione video chiamata Douyin. Il filmato (ora cancellato) mostra due uomini e una donna (esclusa la persona dietro la videocamera) che camminano su delle strisce rosse e gialle di sabbia, tipiche di questa formazione di terreno. Accanto al post c’era un messaggio: “Le cose belle devono essere condivise due volte: siamo entrati dall’ingresso sul retro senza pagare il biglietto. Questo posto è ancora più bello”.

Nel video si sente uno di loro dire: “Ho distrutto una [formazione] di 6000 anni”.

Secondo Liang Xiaofeng, assistente ricercatore presso l’Istituto di geologia e geofisica dell’Accademia cinese delle scienze, gli strati inferiori della formazione Danxia risalgono al periodo cretaceo, dai 40 ai 100 milioni di anni fa. “Questa è l’era in cui tutti i dinosauri erano attivi”, ha detto a South China Morning Post. Si stima che lo strato di terreno danneggiato dai turisti si sia formato tra i 200.000 e i 400.000 anni fa.

Le autorità locali hanno avviato un’indagine per trovare i turisti non appena il video è diventato pubblico e sono stati chiamati degli esperti per valutare il danno. Secondo la dichiarazione del governo, anche le ringhiere intorno all’area interessata, non aperta al pubblico, sono state danneggiate. Il governo della città ha dichiarato di aver messo in atto misure per prevenire simili incidenti in futuro.

24. Turisti indonesiani vandalizzano le monumentali teste olmeche a Tabasco, Messico

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano alexandersr | Jaime Ávalos/EFE

Due turisti indonesiani hanno vandalizzato un totale di 15 sculture nel museo e parco di La Venta a Tabasco, in Messico. La coppia ha spruzzato dell’olio sui pezzi archeologici, uno dei quali era la gigantesca testa di Olmec (nella foto), nota anche come “Il Vecchio Guerriero”. Ciò che rende la cosa peggiore è il fatto che le sculture danneggiate dai turisti risalivano al 1.000 a.C.

25. Foresta di bambù in Giappone vandalizzata dai turisti

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano Casey Yee | EbisuyaArashiyama

Una foresta di bambù a Kyoto, in Giappone, è stata sfregiata da turisti incivili che hanno inciso delle scritte sui fusti delle piante. La foresta attira turisti da tutto il mondo grazie alla sua atmosfera serena, ma almeno 100 canne di bambù sono state vandalizzate con scritte inglesi, cinesi, coreane e giapponesi. Sebbene il personale dell’area sia riuscito a nascondere i danni con un po’ di nastro verde, pare che alla fine le canne colpite verranno abbattute.

26. Turisti vandalizzano una moschea nel sud del Marocco

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano moroccoworldnews

Il sito web Tiznit37 ha riferito che dei turisti che hanno trascorso quasi una settimana in un resort chiamato Boutbouqalt hanno profanato una moschea scrivendo insulti e disegni offensivi sulle sue pareti. Dopo che le immagini di questo episodio sono diventate virali, i residenti di Arbaa Ait Ahmed hanno definito l’atto una “ferocia”, chiedendo l’intervento delle autorità. È stato riferito che la polizia ha avviato un’indagine.

27. Turista si arrampica sul Palazzo Ducale

Turisti incivili che non hanno rispetto per i luoghi che visitano

Un turista straniero si è arrampicato sulle sculture in marmo di Palazzo Ducale a Venezia, salendo sul lato della Porta della Carta, di fronte al campanile di San Marco. Tra i turisti presenti sul posto che hanno notato il giovane arrampicarsi sulle opere d’arte presenti sulla facciata del palazzo, c’era un fotografo veneziano, Stefano Barzizza, che ha scattato alcune foto che ha poi pubblicato su Facebook. “Sembrava un po’ alterato”, ha spiegato l’autore delle immagini, “ma anche dotato di una sicura tecnica alpinistica, forse un freeclimber”. Nonostante l’importanza del monumento, nessun allarme è scattato in seguito al gesto del turista.

 

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag